Lievitati · Primi · Verdura · Zuppe

Zuppa di cipolle al miele e whiskey con panini al burro, aglio e rosmarino

Ho ricevuto per Natale in regalo delle meravigliose cipolle dolci delle Cévennes, particolare zona nella regione di Linguadoca-Rossiglione. E’ semplicemente deliziosa: dolce, croccante, con una polpa delicata color bianco perla, versatile in cucina perché molto saporita. E non irrita nemmeno gli occhi mentre si affetta!

E’ veramente un ortaggio che mi ha sorpreso: pur essendo un amante delle cipolle, devo dire che questa varietà è veramente speciale per la sua delicatezza e profumo per nulla pungente.

Sono cipolle molto grandi (le mie pesano all’incirca 350 g. l’una), con pochissimo scarto (la buccia è sottilissima e si stacca facilmente), molto facili da conservare se già seccate.

Ho optato per un classico rivisitato: una zuppa di cipolle “non ortodossa”, in cui ho utilizzato ingredienti che potessero esaltare ancora di più il gusto particolare di questo ortaggio.

Ho accompagnato la zuppa con dei panini sofficissimi al burro e aglio e una bella grattugiata di formaggio: un comfort food perfetto…

Ingredienti:

  • Cipolle (io delle Cévennes): 350 g.
  • Un cucchiaio di farina
  • Burro: 20 g.
  • Miele: 1/2 cucchiaino
  • Whiskey: 1/2 bicchierino
  • Vino bianco secco: 1/2 bicchiere
  • Brodo di pollo: 700 ml ca
  • Una piccola foglia di alloro
  • Sale, pepe nero
  • Una grattata di noce moscata
  • Un pizzico di paprika dolce affumicata
  • Gruyèere grattugiato grosso: 2-3 cucchiai

Per i panini:

  • Farina 0: 130 g.
  • Lievito di birra fresco: 1,5 g.
  • Acqua: 80 ml ca
  • Un cucchiaino da caffè di zucchero
  • Un grosso pizzico di sale
  • Burro: 10 g.
  • Burro fuso + aglio spremuto + rosmarino fresco tritato per la finitura

Per prima cosa, preparare i panini: sciogliere il lievito in poca acqua tiepida e un pizzico di zucchero. In una scodella impastare farina, lievito sciolto, acqua e zucchero. Unire poi il burro fuso e freddo e il sale e lavorare bene (l’impasto deve essere molto morbido, ben idratato), quindi riporlo in una ciotola pulita e leggermente unta di burro a lievitare, ben coperto.

Una volta raddoppiato, riprendere l’impasto e dividerlo in 5 parti uguali; formare 5 palline regolari e lasciarle riposare sotto un canovaccio umido per ca 15′.

Riprendere ogni palline e ricavare da ciascuna dei filoncini da annodare formando un “nodino” – oppure più semplicemente ricavare delle palline allungate o della forma preferita.

Mettere i panini su una teglia coperta con carta forno e lasciar di nuovo raddoppiare. Al momento di infornare, scaldare il forno a 180°; in un pentolino fondere un cucchiaio di burro con uno spicchietto di aglio spremuto. Spennellare con questa mistura i panini, cospargerli con qualche ago di rosmarino tritato ed infornarli a 180° per ca 15′.

Appena fuori dal forno, spennellarli di nuovo col burro e farli raffreddare su una gratella.

Per la zuppa: mondare ed affettare finemente la cipolla. Farla appassire in una capace casseruola con il burro. Aggiungere il miele e sfumare con il whiskey; unire la farina e continuare a tostare, quindi versare il vino bianco. Quando svanisce la nota alcolica, aggiungere il brodo, un pizzico di sale e pepe, paprika, noce moscata e la foglia di alloro.

Far cuocere fino a quando la cipolla sia quasi del tutto sfatta e la zuppa risulti densa.

Servire ben caldo con il formaggio e i panini.

Tips&Tricks

  • I panini devono essere molto soffici, pertanto occhio alla cottura: non devono colorirsi troppo
  • Come varietà di cipolla, se non trovate questa, potete optare per quelle bianche tonde
  • Se preferite potete utilizzare del brodo vegetale (anche se personalmente preferisco quello di pollo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.