Antipasti · Appetizer · Brioches&Croissants · Buffet · Lievitati

Croissant salati con curcuma e semini

Il profumo che esce dal forno mentre cuociono questi croissant è indescrivibile…

Metti una sera in cui, nonostante tutto, hai voglia di festeggiare, hai voglia di riempire la tavola di pietanze golose, di buon vino e di ottimismo. A volte è così: un altro anno che comincia fa sempre sperare in meglio, no?…

Non facilissimo, quest’anno, lo ammetto. E quando mi sento un po’ traballante, mi chiudo in cucina e impasto.

Non solo, diciamo che metto mano a pentole, teglie e padelle e cerco di rendere tutto una festa di profumi appetitosi.

Questo è stato il nostro aperitivo dell’ultimo dell’anno: croissant con impasto alla curcuma, sfogliati con ottimo burro, e farciti poi con tante cose gustose e saporite.

Sono una bomba, di un buono assoluto: l’esterno croccante, che quando si taglia si sgretola in tante briciole dorate, e un interno “bucoso” e soffice, giallo sole per via della curcuma.

Messi in tavola appena sfornati, e farciti appena prima di gustarli: moltiplicate la dose (più facile che dividere dosa da reggimento, no?… 😉 ), oppure ritagliate triangoli più piccoli per ottenere croissantini da cocktail. Sono assolutamente strepitosi!

Ingredienti:

  • Farina manitoba: 120 g.
  • Farina 0: 30 g.
  • Lievito di birra fresco: 2 g.
  • Sale: 2 g.
  • Zucchero: 10 g.
  • Acqua: 100 ml ca
  • Malto: 1,5 g.
  • Curcuma: 1/2 cucchiaino
  • Olio (di girasole): 5 ml (un cucchiaino ca)
  • Burro per sfogliare: 55 g.
  • Un tuorlo e una goccia di aceto di mele per la finitura
  • Semini a piacere

Per 4 pz grandi


Il giorno prima, sciogliere il lievito in un po’ di acqua tiepida e un pizzico di zucchero.

Setacciare le farine con lo zucchero, il malto e la curcuma; aggiungere l’acqua col lievito a filo, quindi l’olio e il sale. Potrebbe volerci più o meno acqua, a seconda dell’assorbenza delle farine.

Impastare bene (non è necessario incordare), ottenendo un impasto liscio e morbido. Metterlo a lievitare in una scodella leggermente unta di olio per un paio d’ore (o comunque finché la lievitazione sia partita bene), quindi passare in frigo tutta la notte).

Al mattino preparare il panetto: infarinare il burro, quindi, aiutandosi con un mattarello ed inserendolo in una “busta” di carta forno, formare un rettangolo spesso ca 2 mm. Mettere tutti in frigo per almeno un’ora e mezza.

Togliere l’impasto dal frigo e stenderlo in un rettangolo di dimensioni ca doppie di quelle del panetto di burro. Posizionare quindi il panetto di burro nel mezzo e ripiegare il lembo superiore dell’impasto verso il centro, quindi quello inferiore, facendo attenzione che i bordi combacino perfettamente. Sigillare bene il burro nel pastello e stendere delicatamente il tutto, con un movimento esclusivamente dal basso verso l’alto.

Ottenuto un rettangolo lungo e spesso ca 3-4 mm, piegare il lembo superiore verso il centro, quindi quello inferiore e poi il tutto a metà (piega a 4). Avvolgere tutto nella carta forno e riporre in frigo, ben chiuso, per almeno mezz’ora (io faccio un’ora).

Riprendere quindi l’impasto e, tenendo la parte a libro sulla destra, stenderlo di nuovo. A questo punto, piegare il lembo superiore verso il centro e quello superiore al di sopra (come per piegare un fazzoletto – piega a 3).

NB prima di ogni giro di pieghe spolverare il rettangolo di impasto con un pennellino, per togliere eventuale farina in eccesso.

Far riposare ancora l’impasto in frigo, quindi, sempre tenendo l’apertura a destra, stenderlo, questa volta lavorando in tutte le direzioni.

Con un coltello affilato ritagliare 4 triangoli (se volete dei croissant belli grossini, se no anche 5).

Arrotolarli tirando leggermente la punta e formare i croissant.

Metterli a lievitare su una teglia, ben coperti.

I croissant sono pronti da cuocere quando sono anche leggermente oltre il raddoppio (scuotendo delicatamente la teglia, devono “tremolare” 😀 ).

Scaldare il forno a 200°; sbattere il tuorlo con l’aceto, quindi spennellare i croissant e cospargerli di semini a piacere.

Infornare per 10′ a 200°, quindi altri 10′ a 180° (ma regolatevi col vostro forno). Sono cotti quando sono ben dorati e asciutti.

Per la farcitura:

Far raffreddare i croissant su una gratella. Quando sono ben freddi tagliarli per il lungo con un coltello seghettato senza premere (o si disfano). Alcuni suggerimenti:

  • Salmone affumicato, rucola, salsa tartara
  • Carne salada, gruviera, pomodori freschi
  • Tacchino arrosto, scaglie di grana, salsa tartara
  • Pastrami e formaggio fresco
  • E il mio preferito: culatello, fichi e miele (quando è stagione)

Tips&Tricks

  • Non preparare i croissant in anticipo: nonostante quello che trovate su internet, i croissant vanno mangiati appena fatti, altrimenti perdono tutta la croccantezza, che è la loro caratteristica
  • La curcuma non dà solo un bel colore, ma anche un profumo eccezionale: ve ne accorgete in cottura…
  • Il goccino di aceto serve a togliere l’odore di uovo nella lucidatura finale; in quelli dolci, uso una goccia di limone

2 pensieri riguardo “Croissant salati con curcuma e semini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.