Secondi

Polpette glassate con salsa di ciliegie e Merlot

Io mangerei polpette tutti i giorni, incluse le feste comandate. E voi?

Una volta erano un cibo di recupero, il più delle volte fatto per non buttare gli avanzi (ad es. i famosi mondeghini milanesi, fatti col lesso avanzato dal brodo). Per me, possono diventare un piatto assolutamente intrigante e sfizioso, che ci consente una libertà totale – a partire dagli ingredienti, ma anche dalle influenze di cucine lontane, oppure dal metodo di cottura.

Insomma, faccio fatica a pensare ad un cibo più divertente e creativo di una piccola, semplice polpetta.

Quindi, mettendo da parte un attimo il menu delle feste (che poi, perché no?…), ecco un piatto DE LI ZIO SO, ma veramente, totalmente tale.

Piccole polpette insaporite da spezie ed erbe in una salsa dolce-piccante a base di di ciliegie e vino rosso pregiato: non so voi, ma io la volta prossima raddoppio la dose…

Ingredienti:

  • Carne macinata mista: 350 g.
  • Cipollotto fresco: 1
  • Aglio in granuli: 1 pizzico
  • Paprika affumicata: 1/2 cucchiaino
  • Coriandolo macinato: 1/2 cucchiaino
  • Salsa Worcester: q.b. (1 cucchiaino ca)
  • Sale e pepe: 1 pizzico
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale, pepe
  • Rosmarino fresco: un rametto

Per la salsa:

  • Merlot: 1 bicchiere
  • Conserva di ciliegie al peperoncino: 30 g.
  • Aceto balsamico: 1 cucchiaino
  • Amido di mais: 1 cucchiaino
  • Sale
  • Aglio: 1 spicchio
  • Un pizzico di cannella in polvere
  • Una foglia di alloro
  • Bacche di ginepro: 3-4
  • Brodo di pollo: 1 bicchiere

Tritare il cipollotto finemente ed aggiungerlo alla carne trita insieme agli altri ingredienti. Impastare bene (a mano con un cucchiaio oppure nel mixer).

Far riposare l’impasto per almeno una mezz’ora in frigo. Riprenderlo e con esso formare delle palline grandi un po’ meno di una noce. Infarinarle leggermente e rosolarle in un filo d’olio con lo spicchio d’aglio in camicia, leggermente schiacciato, e il rosmarino in una pentola che possa andare poi anche in forno.

Quando sono ben rosolate, portare la pentola in forno per 20′ a 200°.

Una volta che le polpette siano ben cotte, toglierle dal forno e levarle dalla pentola con l’aiuto di una pinza.

Eliminare il grasso in eccesso, se ce ne fosse. Rimettere la pentola sul fornello a fuoco moderato, levando il rosmarino. Unire l’aceto balsamico, la polpa dello spicchio d’aglio (che sarà morbida e dolce) schiacciata, scartando la pellicina, il vino e la confettura. Alzare la fiamma, mescolando bene per sciogliere il tutto. A questo punto unire l’alloro, il brodo caldo e le bacche di ginepro. Salare. Quando riprende bollore, togliere un cucchiaio di liquido e sciogliervi bene la maizena. Versare il tutto in pentola ed attendere che la salsa cominci ad addensarsi.

Rimettere in pentola anche le polpette e far andare finché la salsa diventi scura e sciropposa.

Servire ben caldo con purée di patate o riso bianco.

Tips&Tricks

  • Suggerisco di preparare l’impasto delle polpette con qualche ora di anticipo e tenerlo in frigo: si insaporirà meglio
  • La salsa è una favola. State abbondanti
  • Potete preparare questo piatto in anticipo: tenete da parte poco brodo da aggiungere per riscaldarle (la salsa tende ad essere assorbita)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.