Brioscine leggere allo yogurt e confettura

brioche allo yogurt

Brioscine leggere, ma morbidissime e profumate: un impasto diretto davvero facilissimo, molto versatile (può anche essere formato in un unica brioche, da cuocere in uno stampo da plum cake), a cui la lunga lievitazione conferisce grande digeribilità ed arricchisce di aroma.

Ingredienti:

  • Lievito madre rinfrescato, 50 g.
  • Farina manitoba, 200 g.
  • Farina 00, 50 g.
  • Uova, 1
  • Yogurt intero (naturale o alla vaniglia), un vasetto
  • Zucchero, 65 g.
  • Olio (di oliva LEGGERO, di mais o di girasole), 30 g.
  • Malto, 1/2 cucchiaino
  • Buccia di limone ed arancia grattugiata, 1 cucchiaino
  • Un pizzico di sale
  • Confettura (io frutti di bosco)

Per 6 pz


brioche allo yogurt

Dopo il rinfresco, lasciar gonfiare bene il lievito. Quindi porlo nella ciotola dell’impastatrice con tutti gli ingredienti, a parte il sale (e la confettura). Azionare l’apparecchio e, quando l’impasto comincia a diventare liscio e amalgamato, aggiungere il sale.

Portare ad incordatura (ci vorranno ca. 15 minuti), quindi ribaltare l’impasto sulla spianatoia e dargli un paio di giri di pieghe a tre. Avvolgerlo bene a palla e porlo in una terrina pulita, coprirlo con la pellicola e lasciar lievitare almeno 3 ore.

Passato questo tempo, dividere l’impasto in 6 palline dello stesso peso (all’incirca 85 g.), e poi ogni palline in due. Prendere ciascuna delle palline e stenderla senza l’aiuto del mattarello in cerchi, che poi andranno farciti con un cucchiaino di confettura. Richiudere bene la pallina tirando la pasta verso il basso e fermandola bene; disporre due palline per ogni stampino e riporre a lievitare (io li ho chiusi in un sacchetto ermetico). Lieviteranno per almeno 10-12 ore.

Una volta che l’impasto arrivi ad un cm dal bordo dello stampino, cuocere le brioscine in forno già caldo a 180° ventilato per ca 15-18 minuti. Spolverare con zucchero a velo e servire.

Tips&Tricks

  • E’ un impasto povero di grassi, perciò ho ulteriormente abbassato la quantità di lievito: questo va compensato con tempi di lievitazione più lunghi, ma quello che si guadagna in sapore, morbidezza e digeribilità ripaga ampiamente dell’attesa
  • Si possono farcire anche con del cioccolato fondente, oppure con crema pasticcera, uvetta… insomma, davvero un ottima soluzione per merende e colazioni sane
  • L’impasto, una volta ben incordato, risulta molto morbido, e va rinforzato con le pieghe. Un breve passaggi in frigo può aiutare per la formatura.

brioche allo yogurt

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anna ha detto:

    buongiorno, è la prima volta che leggo le tue ricette e vorrei provarle. Noto che è sempre presente il Malto, vorrei sapere è fondamentale o può essere sostituito? In commercio c’è quello liquido e quello in polvere, nel caso fosse determinante quale devo acquistare? grazie mille Anna

    Piace a 1 persona

    1. alessiamassari ha detto:

      Ciao Anna, grazie per leggermi! Si, il malto è necrssario quando si fanno lievitazioni e maturazioni lunghe. Per semplificare, fornisce nutrimento al lievito molto più a lungo. Per questo non può essere sostituito (a volte trvi il miele come sostituto, ma non va bene). Io preferisco quello in polvere (diastasico).

      "Mi piace"

    2. alessiamassari ha detto:

      Ciao Anna! Grazie per il tuo commento! Si, il malto è necessario per le lunghe lievitazioni. Per semplificare, fornisce nutrimento al lievito molto più a lungo, permettendo una corretta fermentazione. Non può essere sostituito (per intenderci, il miele non va bene a questo scopo). Io preferisco usare quello in polvere.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.