Primi · Prodotti del Territorio · Riso

Risotto ai talli d’aglio, nocciole e zincarlin

risotto ai talli d'aglio

Vabbè, ci siamo rassegnati: quest’anno abbiamo saltato la primavera, attraversando i mesi di aprile e maggio con l’ombrello aperto e i termosifoni accesi…

Almeno, da questi parti è andata così. Questo, naturalmente, ha influito un po’ sui frutti della stagione: poche fragole, ciliegie inesistenti, zucchine insipide… Eppure, qualche chicca, a bene cercare, la si trova. Qualcosa che i più trascurano o non conoscono, ma che è un piccolo tesoro di nutrienti preziosi e di gran sapore. I germogli dell’aglio ( i TALLI), di stagione che di più non si può, verdissimi, saporiti e leggeri. Sì, perché il profumo e il gusto veramente poco ricordano quelli del bulbo: profumano di primavera e, oggi nella mia cucina, sono serviti a preparare un risotto semplice, coi prodotti del territorio e un riso semi-integrale di Risoinfiore, ricco di fibre e a residuo ZERO, cioè privo di qualsiasi traccia di prodotti fitosanitari.

Ingredienti:

  • Riso semilavorato Gloria, 150 g.
  • Brodo di carne, 500 ml ca
  • Cipollotto fresco, 1 piccolo
  • Burro
  • Sale
  • Vino bianco secco
  • Talli d’aglio, 4-5
  • Zincarlin, 50 g. ca
  • Nocciole, una manciata

Per 2 porzioni


Mondare i talli d’aglio e sbianchirli per qualche minuto in acqua bollente. Scolarli e tagliarli a pezzettini.

Far appassire il cipollotto tritato finemente (solo la parte bianca) nel burro spumeggiante. Tostarvi il riso, sfumare con il vino bianco e aggiungere i talli d’aglio.

Salare leggermente e portare a cottura con il brodo ben caldo.

A fine cottura, a fuoco spento, mantecare con lo Zincarlin.

Guarnire con le nocciole tostate e servire.

risotto ai talli d'aglio

Tips&Tricks

  • Lo Zincarlin, che uso spesso perché lo ADORO, è un prodotto tipico del Lago di Como (si trova infatti solo in una zona limitata di montagna); si tratta di una sorta di ricotta, condita con pepe nero ed erbe aromatiche, fatta asciugare trattata con vino bianco. Non è facile da trovare, potete sostituirlo con della robiola o della ricotta stagionata
  • Anche i talli d’aglio non sono un prodotto conosciutissimo al di fuori del nord Italia: sono i germogli dell’aglio rosso, che in verità hanno profumo e sapore delicatissimi, molto lontani dall’aroma dell’aglio che conosciamo. Buonissimi anche solo nelle frittate e torte salate
  • Ho scelto per questo piatto un riso semi-integrale, ricco nel sapore, solo un pochino più lungo da cuocere

risotto ai talli d'aglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...