Polpettine thai (pronte in mezz’ora)

Ormai lo sapete: le polpette sono tra i cibi che preferisco mangiare. Le amo a prescindere.

Nel blog trovate letteralmente decine di ricette per preparare polpette più o meno con qualsiasi ingrediente, qualsiasi ispirazione e metodo di cottura. Beh, eccovene un’altra: profumi e sapori esotici della cucina thai, per polpette facilissime, strepitosamente buone e anche veloci da preparare.

Ovviamente, fondamentali spezie ed erbe: no, il lemograss non si può sostituire e nemmeno le foglie di kaffir… ma trovate tutto anche al supermercato o comunque in negozi etnici ben forniti (se no c’è sempre san amazon 😉)

Con questa dose vengono due belle porzioni se servite per cena; come aperitivo anche per 4.

Ingredienti:

  • Macinato (di pollo, tacchino o maiale): 250 – 300 g.
  • Lemongrass: 1/2 cucchiaino in polvere o pasta
  • Uno spicchio di aglio ben tritato
  • Un albume
  • Zenzero fresco grattugiato: 1 cucchiaino
  • Foglie di kaffir: 1, privata del picciolo e tritata fine
  • Peperoncino rosso piccante: 1 (o quanto ne reggete), tritato o a pezzettini
  • Un mazzetto di foglie di coriandolo, tritate
  • Salsa di pesce: 1/2 cucchiaino (oppure worchester, un cucchiaino pieno)
  • Una spruzzata di lime
  • Panko: 2-3 cucchiai

Per servire: lime, salsa dolce-piccante, salsa satay

Per 2 porzioni


In una larga ciotola riunire tutti gli ingredienti, salare con parsimonia, mescolare bene e lasciar riposare l’impasto una ventina di minuti in frigo.

Con le mani bagnate formare delle polpettine grandi all’incirca come una noce.

Accendere il forno a 200° ventilato.

Versare un filo d’olio in un tegame che possa andare anche in forno e rotolarvi le polpettine da tutti i lati. Cuocere in forno per 30′ ca (devono essere ben cotte, quindi magari 5-10 min in più a seconda del forno).

Servire con le salse e una bella insalata.

Tips&Tricks

  • Le polpettine possono essere preparate con qualche ora di anticipo (non di più) e tenute in frigo in un contenitore ermetico
  • Si possono congelare una volta cotte e abbattute (si scaldano benissimo in microonde)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.