Bretzel croissant

E’ un mio vezzo quello di trasformare qualcosa in qualcos’altro…

L’ho già fatto trasformando la Sacher e perfino le famose tortine alle carote in qualcosa di diverso e nuovo. Coi bretzel ne avevo fatto una versione briosciosa al cioccolato (provatela…!!) e mi mancava giusto di formare l’impasto dei croissant francesi a forma del notissimo pane tedesco 🥨🥨

Ovviamente, questi non si bollono, ma si infornano direttamente. Un piccolo divertimento che però, se non vi va, potete evitare e formare i vostri croissant con una forma più … classica.

PS se volete la ricetta dei veri bretzel, date un occhiata al mio profilo IG qui: https://www.instagram.com/p/CVvPPkLsTEu/?utm_source=ig_web_copy_link

Ingredienti:

  • Farina (2/3 manitoba, 1/3 farina 00): 300 g.
  • Malto: 2 g.
  • Lievito di birra fresco: 6 g.
  • Zucchero: 30 g.
  • Sale: 5 g.
  • Acqua: 180 ml
  • Un cucchiaio di olio
  • Burro per sfogliare: 125 g,

Per 8 pz grandi


Miscelare le farine. Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida con un pizzico di zucchero. Unire 50 g. di farina, presi dal totale, e mescolare creando una crema morbida. Coprire e far gonfiare: il poolish è pronto da usare quando sarà pieno di bollicine e leggermente collassato nel mezzo.

In una ciotola mescolare il resto delle farine, lo zucchero, il malto; unire il poolish e l’acqua rimasta ed impastare unendo olio e sale solo alla fine. Ottenere un impasto liscio e riporlo a lievitare per un paio d’ore, quindi passarlo in frigo per tutta la notte (se avete fretta, anche qualche ora).

Appiattire il burro, prima infarinato, tra due foglietti di carta forno, ottenendo un rettangolo spesso 3 mm. Passare anche il burro in frigo per almeno un’ora.

Riprendere il pastello dal frigo e stenderlo in forma di rettangolo alto il doppio della lastrina di burro. Posizionare il burro nel mezzo e ripiegare i lembi della pasta al di sopra di esso, avendo cura di pizzicare i lembi della pasta per sigillarlo perfettamente.

Successivamente, effettuare una piega a 3: stendere l’impasto con delicatezza e quindi ripiegare il lembo superiore verso il centro e quello inferiore al di sopra, come per piegare un fazzoletto. Avvolgere nella pellicola e passare nuovamente in frigo (almeno mezz’ora).

Riprendere il rettangolo di impasto e procedere con una piega a 4 (vedi QUI). Rimettere in frigo per l’ultimo riposo.

Riprendere nuovamente l’impasto e stenderlo in un rettangolo regolare spesso ca 4 mm.

Ritagliare 8 strisce, quindi dividere ancora ciascuna striscia in due. Unire i capi delle due strisce ottenute ed attorcigliarle, quindi incrociare i capi e chiudere nella classica forma da bretzel.

Sistemarli su un paio di placche da forno (sono grandi e si gonfiano parecchio e io detesto le brioche appiccicate…), coprirli bene e farli più che raddoppiare.

Spennellarli con un tuorlo battuto con un goccio di panna e cuocerli in forno già caldo a 180° per ca 20′.

Tips&Tricks

  • Di solito io congelo quelli che non mi servono subito dopo la formatura: alla sera tolgo quelli che voglio preparare, li metto sulle placche e li lascio lievitare tutta notte. Cuocio poi normalmente al mattino
  • Sono ottimi da soli, ma accompagnano molto bene formaggio e prosciutto 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.