Mini cannelloni di aglio orsino con agretti, noci e limone

Piatto fresco, semplice ed elegante preparato con ingredienti di stagione.

E anche piuttosto rapido da cucinare, se si esclude il tempo di andare nel bosco a raccogliere l’aglio orsino! 😄

Di quest’erba spontanea ho già parlato QUI e QUI: da noi i boschi e i prati in mezz’ombra ne sono pieni e l’aria, quando passi, profuma decisamente di … aglio!

Siccome però ha vita breve, lo raccolgo, lo lavo, lo trito e lo surgelo. Giusto un sacchettino eh, perché detesto quelli che vanno nei prati e fanno razzia come se dovessero sfamare un esercito con le ortiche. In questo caso l’ho usato proprio per aromatizzare (e colorare) la sfoglia dei cannelloni: profumo e gusto non mancano di certo.

Questi cannelloni (mini, di misura deliziosamente ridotta e dal bellissimo color verde chiaro) vanno benissimo per i pranzi primaverili: farciti con un ripieno gustoso e leggero a base di agretti (o barba di frate) e conditi con una profumata salsa al limone.

La Primavera è servita!

Ingredienti:

Per la sfoglia:

  • Semola rimacinata di grano duro: 100 g.
  • Farina 00: 30 g.
  • Un mazzetto di aglio orsino (ca. 1 cucchiaio abbondante di foglie tritate)
  • Acqua: 60 ml
  • Mezzo uovo battuto

Per il ripieno:

  • Un mazzetto di agretti
  • Robiola fresca: 100 g.
  • Grana grattugiato: 2 cucchiai
  • Sale, pepe nero, noce moscata
  • Un pizzico di maggiorana secca
  • Noci tritate: una manciata

Per la salsa:

  • Panna: 100 ml
  • Un limone bio
  • Sale, pepe
  • Una noce di burro

Per 15 cannelloni


Per la sfoglia: mescolare le farine in una ciotola. Frullare l’aglio orsino con 60 ml di acqua, quindi versarlo nelle farine filtrandolo con un colino a maglie fini. Spremere bene per ricavare tutto il succo. Aggiungere quindi l’uovo battuto ed impastare, ottenendo un impasto liscio e ben sostenuto. Avvolgerlo nella pellicola e farlo riposare al fresco per mezz’ora o anche più.

Per il ripieno: tagliare generosamente le radici degli agretti e lavarli molto bene. Lessarli in acqua bollente per ca 10-12 min, quindi scolarli e farli raffreddare.

Tritarli con la mezzaluna ed amalgamarli con robiola, Grana e le noci tritate. Salare, pepare e aggiungere una grattata di noce moscata ed un pizzico di maggiorana. Inserire in una sacca da pasticceria e tenere in frigo.

Tirare la sfoglia sottile (io tacca 7 /8 della Marcato). Ricavare dei rettangoli approssimativamente di 9×11 cm. Lasciarli asciugare ma senza farli seccare.

Lessarli in acqua bollente salata per ca 1′ e mezzo / 2′. Scolarli e farli intiepidire su un canovaccio pulito.

Riprendere la sacca col ripieno e farcire i rettangoli. Arrotolarli e disporli in tegliette individuali generosamente imburrate. Finire con fiocchetti di burro e una spolverata di Grana e passare in forno a 200° per ca 20′.

Intanto preparare la salsa: fodere un dadino di burro in un pentolino. Aggiungere un cucchiaio di succo di limone, quindi la panna, un pizzico di sale e una macinata di pepe. Lasciar sobbollire dolcemente per qualche minuto, quindi aggiungere la scorza di limone grattata.

Togliere i cannelloni dal forno e napparli con la salsa.

Tips&Tricks

  • L’aglio orsino si trova non dappertutto, purtroppo – qui al nord abbonda, al sud è quasi introvabile. Però, al suo posto, potete usare un altro aglio selvatico (ad es. quello delle vigne o quello napoletano)
  • Se non gradite gli agretti, potete utilizzare cime di rapa, erbette o anche ortiche
  • Potete congelare i cannelloni prima di cuocerli o anche dopo cotti: aggiungete però la salsa sempre all’ultimo momento
Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.