Ravioli di melanzana, noci e melograno

Fa freddissimo, per essere l’inizio di marzo. E’ come se la natura si fosse messa in sospensione, come in attesa che la situazione migliori per ritornare a spingere fuori gemme dai rami e fiori dalla terra.

Per ora, forse, è meglio così. I miei due garofanini nei vasi sul balcone sembrano rabbrividire. Ho un tavolo nuovo e nessuna sedia, molti film da vedere, una montagna di lavoro da fare – ma con più calma, stavolta, che sto facendo i conti con con un bel po’ di riflessioni, con mal di testa ricorrenti e un senso di straniamento. Del resto, non ti aspetti di arrivare a quasi 53 anni e vivere quello che stiamo vedendo accadere.

Comunque: ho il computer strategicamente posizionato davanti alla cucina, così da scapparci ogni tanto, non solo per far da mangiare, ma per CUCINARE (e sapete che non è la stessa cosa).

Due ravioletti facili, e deliziosi, non si fanno mai mancare: soprattutto perché, da quel pozzo di S. Patrizio che è il cassetto delle posate (sì, “posate”: si va da mandoline da tartufo a stampi per hamburger passando da scavini, levasquame, tarocchi di ogni forma e dimensione e invero anche qualche forchetta) è emerso un vecchio stampino per ravioli che fu di mia nonna, pertanto facilmente più vecchio di me.

Funziona ancora a meraviglia, come potete vedere 😊

Voi però potete farli della forma che preferite, sono strepitosi comunque.

Ingredienti:

Per i ravioli:

  • Farina 00: 100 g.
  • Semola di grano duro rimacinata: 50 g.
  • Un uovo
  • Melanzana lunga: 1
  • Aglio: 1 spicchio
  • Olio extravergine di oliva
  • Melassa di melograno: 1 cucchiaio
  • Noci sgusciate: una manciata
  • Un pizzico di sale
  • Pepe nero
  • Qualche foglia di menta fresca
  • Formaggio fresco di capra (es. robiola): 100 g.
  • Un cucchiaio di pangrattato

Per il condimento:

  • Olio extravergine di oliva
  • Uno spicchio di aglio
  • Un mazzetto di erbe: erba cipollina, dragoncello, menta fresca
  • Un pizzico di menta secca
  • Noci

Per 42 ravioli


Lavare, spuntare e pelare la melanzana. Tagliarla a tocchi e lasciarla in uno scolapasta con un pizzico di sale grosso per una mezz’ora. Sciacquarla, strizzarla bene e farla rosolare in un filo d’olio con lo spicchio di aglio in camicia. Aggiungere la melassa di melograno; bagnare con acqua calda, togliere l’aglio e far cuocere fino a che la melanzana sia morbidissima. Una volta fredda, frullare insieme alle noci, la menta, il pangrattato, il formaggio e un goccino dell’uovo previsto per la pasta. Salare (poco), pepare e passare il composto in frigo (io lo inserisco subito nella sacca, in modo che sia già pronto da dosare).

Preparare una sfoglia bella soda con le farine ben miscelate, l’uovo e un goccino d’acqua se necessaria. Avvolgere nella pellicola e farla riposare (da mezz’ora a un’ora).

Tirarla sottile (tacca 7 Marcato), spizzare mucchietti di ripieno a distanza regolare, chiudere con un’altra sfoglia e ritagliare i ravioli (oppure chiuderli a semplice tortello).

Lasciarli asciugare sull’apposita gratella.

Mentre cuociono, scaldare l’olio in un tegame che possa contenere i ravioli con lo spicchio d’aglio in camicia, senza farlo bruciare. Tritare le erbe aromatiche ed aggiungerle all’olio, insieme ad una manciata di noci tritate grossolanamente e la menta secca-

Far saltare i ravioli scolati nel condimento, finire con una bella macinata di pepe nero e servire ben caldi.

Tips&Tricks

  • E’ davvero molto più semplice usare una sacca da pasticceria per dosare i ripieni morbidi (formaggi, verdure…)
  • Potete congelare i ravioli dopo averli fatti asciugare un po’. Per cuocerli gettateli ancora congelati nell’acqua non ancora a bollore pieno (se no si rompono)
  • Potete usare una melanzana perlina, in tal caso non fatela spurgare, non c’è bisogno
Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.