Butter rolls – panini al burro giapponesi

Piccoli panini morbidissimi e briosciosi: come resistere?

Per la colazione infrasettimanale in genere mi faccio una bella fetta di pane casereccio con burro e marmellata. Però, spesso mi lascio tentare da qualche piccola delizia, come questi panini: morbidi, tra il dolce e il salato, che profumano di burro e che sono ottimi anche riscaldati.

Eccoli qua.

Questi panini sono semplicemente eccezionali: ultra soffici (ma per davvero!), profumati, sono i panini più buoni del mondo! e per di più sono davvero molto semplici da preparare.

Parenti alla lontana dei Bull’s Horn taiwanesi, sono panini versatilissimi, vanno bene col dolce ma anche col salato (prosciutto, formaggio… io amo particolarmente colazioni e merende “salate”!), ma anche da soli sono deliziosi. Io ormai ho preso l’abitudine di tenerne un sacchetto sempre pronto in freezer: quando mi servono, li tiro fuori la sera prima, li lascio scongelare e li gusto al mattino appena scaldati.

Ingredienti:

  • Farina 0: 200 g.
  • Acqua: 125 ml
  • Latte in polvere: 5 g.
  • Sale: 3 g.
  • Zucchero: 20 g.
  • Burro: 25 g.
  • Lievito di birra fresco: 4 g. (anche meno se fa caldo)
  • Malto: 1 g.
  • Mezzo uovo battuto (ca 25 g – tenere l’avanzo per spennellare)

Per 8 panini


Prelevare 40 g. di farina dal totale e mescolare con 40 ml di acqua tiepida – sempre presa dal totale – il lievito ed un pizzico di zucchero. Lasciar ben gonfiare.

Versare in una ciotola il resto della farina, zucchero, latte in polvere e malto. Fare un buco nel mezzo e versarci il poolish, l’uovo e la rimanente acqua. Lavorare bene (io impasto a mano), e quando l’impasto è bello amalgamato aggiungere il burro morbido e infine il sale. NB: non è facile incorporare il burro a mano, ci vuole un po’ di pazienza 😉

Portare sul piano di lavoro e continuare a lavorare (l’impasto sarà molto molle, ma NON aggiungere farina). Fare un giro di pieghe e lasciare l’impasto sotto la ciotola capovolta per 15′. Ripetere altre due volte. Alla fine l’impasto sarà liscio e farà il velo.

Riporlo a lievitare in una ciotola unta di burro per ca un’ora e mezza, quindi passarlo in frigo fino al giorno dopo.

Il giorno successivo sgonfiare delicatamente l’impasto e dividerlo in 8 palline di uguale peso (ca 46-47 g l’una). Lasciarle riposare 15′ coperte con un telo.

Riprendere quindi ogni pallina, appiattirla in una forma vagamente ovale e ripiegare i bordi più lunghi verso il centro, pizzicando bene per sigillare, ottenendo una sorta di polpetta ovale. Poi, con le mani, formare una “goccia”, con una parte più grossa (tipo una piccola pera, insomma). Infine col mattarello tirarla per accentuare la punta. Arrotolare i panini e disporli sulla placca del forno.

Spennellare con l’uovo avanzato e lasciarli di nuovo raddoppiare ben coperti con pellicola.

Scaldare il forno a 200°. Spennellare di nuovo i panini e cuocerli per ca 15′.

Una volta cotti, lucidarli con burro fuso appena usciti dal forno.

Tips&Tricks

  • I panini si possono congelare dopo cotti e raffreddati in un sacchetto gelo
  • Se non trovate il latte in polvere, sostituite parte dell’acqua prevista con 30 ml di panna fresca + 30 ml di latte intero
  • Potete naturalmente usare l’impastatrice
Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.