Panbrioche semidolce morbidissimo

Pochissimi ingredienti che tutti abbiamo in casa per una nuvola di leggerezza e sofficità: chi non ama un pane così??

Specialmente perché è anche facilissimo da preparare (si può tranquillamente impastare a mano); perfetto col dolce e anche col salato (provatelo con il prosciutto crudo, con le terrine e i pâté, con il salmone…)

Io adoro il panbrioche. Ogni tanto, per colazione, lo sostituisco con qualche altro pane (ad esempio questo, di segale, oppure quello super al latte condensato, per dire), ma poi torno sempre lì (con varianti, magari: olio al posto del burro, yogurt…), al mio preferito: profumato, appena dolce e talmente morbido che ho dovuto comprare un aggeggio di plastica che mi aiutasse a tagliarlo a fette senza acciaccarlo tutto!

L’aggeggio in questione ci ha messo 3 mesi ad arrivare, ma essendo costato meno di un € non posso lamentarmi 😄

In ogni modo, questo è super soffice per davvero (non come certe cose che si vedono in giro che parono le mattonelle della cucina di mia nonna).

Se il vostro stampo fosse (come probabile) più grande del mio – che è un meraviglioso cubo, dotato anche di coperchio in caso vogliate farne un pancarré – semplicemente raddoppiate le dosi, senza preoccuparvi troppo.

Ingredienti:

  • Farina 0: 170 g.
  • Farina 00: 30 g.
  • Burro: 20 g.
  • Zucchero: 20 g.
  • Uovo: 1 medio
  • Acqua: 100 ml
  • Sale: 2,5 g.
  • Lievito di birra fresco: 4 g. (3 se fa caldo)
  • Latte in polvere: 10 g.

Per uno stampo 10x10x10


Miscelare le farine. Intiepidire 50 ml di acqua ed aggiungere 50 g. di farina presa dal totale, il lievito ed un pizzico di zucchero. Mescolare bene e lasciar ben gonfiare.

Quando il poolish avrà ceduto leggermente nel mezzo versarlo nella ciotola dell’impastatrice. Unire farina, zucchero e latte in polvere (precedentemente miscelati insieme), la restante acqua e l’uovo battuto (tenerne da parte un po’ per la lucidatura finale).

Avviare l’apparecchio con la foglia. Quando l’impasto è ben amalgamato, inserire il burro fuso e il sale; sostituire il gancio alla foglia ed impastare fino a che l’impasto si aggrappa al gancio.

Rovesciarlo sulla spianatoia e dare un giro di pieghe. Lasciarlo sotto la ciotola rovesciata e dare altri due giri di pieghe, sempre intervallando di ca 20′

Formare quindi una palla e metterla a lievitare in una ciotola unta di burro e ben chiusa.

Al raddoppio riprendere l’impasto e stenderlo con le mani (sarà ben gonfio), quindi ripiegarlo in tre come un fazzoletto. Stenderlo di nuovo e poi arrotolarlo, partendo dall’alto verso il basso.

Depositarlo nello stampo ben imburrato, chiudere bene e lasciar di nuovo raddoppiare.

Scaldare il forno a 160-170°, spennellare la brioche con l’uovo rimasto e cuocere la ca 30′ + 5′ con sportello a spiffero.

Far raffreddare completamente prima di tagliare.

Tips&Tricks

  • Potete impastare il panbrioche il giorno prima, poi una volta ben partita la lievitazione, passare in frigo tutta la notte. Il giorno seguente togliere dal frigo, formare ed attendere il raddoppio, poi procedere alla cottura
  • Potete conservarlo in un sacchetto ben chiuso per un paio di giorni; altrimenti, congelatelo affettato in un sacchetto e tostate le fette all’occorrenza
  • Il latte in polvere si trova facilmente al supermercato (es. Esselunga, Famila), naturalmente si tratta del tipo disidratato NON per bambini
  • Io cerco sempre di prendere farine buone, ma senza troppe manìe (anche al supermercato, volendo scegliere, si trova buona qualità)
Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.