Burger di sgombro affumicato e dip di Feta con buns agli spinaci

Una cena perfetta per una sera estiva, se poi avete a disposizione un grill all’aperto ancora meglio.

Non è indispensabile, comunque: questi burger super-saporiti possono essere cotti tranquillamente in padella o in forno, risultando perfettamente dorati all’esterno e soffici all’interno (io li preferisco così, non amo molto griglie e affini).

I panini sono i più soffici buns che possiate immaginare: morbidissimi solo a toccarli rimane la fossetta del dito…), più leggeri perché senza burro e uova e delicatamente verdini per l’aggiunta di spinaci disidratati. Una delizia. Che poi, gli spinaci non danno solo un colore carino, ma un delicato sapore che si sposa molto bene con il pesce.

Per quanto riguarda il dip alla Feta, beh… servitelo con dei crostini per un aperitivo veloce, arricchitelo con pomodori secchi / noci / capperi / erbe fresche… quello che la fantasia vi suggerisce. Una ricetta semplicissima, resa eccellente da prodotti di alta qualità come quelli di Hotos, per la quale mi ringrazierete 😁😉

Ingredienti:

Per i buns:

  • Farina 0: 200 g.
  • Farina 00: 50 g.
  • Farina di spinaci: 1 cucchiaio (ma regolatevi secondo quanto “verdi” li volete)
  • Lievito di birra fresco: 4 g.
  • Zucchero: 1 cucchiaino
  • Olio di girasole: 15 ml
  • Sale: 5 g.
  • Latte in polvere: 5 g.
  • Acqua: 175 ml (io sono arrivata quasi a 200 ml)
  • Semini per decorare

Per 4 panini

Per i burger:

  • Sgombro affumicato: 300 g. (oppure metà filetto fresco e metà affumicato)
  • Patata lessa: una grandina
  • Un albume
  • Erba cipollina fresca
  • Origano secco, aneto, pepe nero: un pizzico di ciascuno
  • Sale: un pizzichino

Per il dip di Feta:

  • Feta DOP: 50 g.
  • Yogurt greco: 100 ml
  • Un pizzico di sale
  • Olio extravergine di oliva: 1 cucchiaino
  • Limone: una spruzzata
  • Menta fresca a piacere

Per i buns: miscelare le farine, lo zucchero e il latte in polvere in una ciotola. Sciogliere il lievito in poca acqua tiepida con un pizzico di zucchero e versare il liquido nelle farine. Impastare aggiungendo tanta acqua da ottenere un impasto molto morbido, a cui unire l’olio e per ultimo il sale. Fare un paio di giri di pieghe, lasciando l’impasto a riposare tra una piega e l’altra sotto la ciotola capovolta. Una volta ottenuto un impasto liscio, elastico e molto soffice (ma non appiccicoso), riporlo in una terrina leggermente unta e lasciarlo lievitare, ben coperto, fino al raddoppio.

Dividere quindi l’impasto in 4 parti uguali, formare delle palline e lasciarle di nuovo raddoppiare. Scaldare il forno a 180°; schiacciare leggermente le palline lievitate (con un bicchiere infarinato o l’attrezzo per fare gli hamburger), spennellarle con un goccino di latte e cospargerle di semini.

Cuocere i panini per ca 20′, quindi lasciarli intiepidire su una gratella e poi coprirli con un canovaccio pulito (in questo modo restano più morbidi).

Per il dip: frullare tutti gli ingredienti, aggiungendo in caso un goccino d’acqua se la salsa risultasse troppo densa (la mia era perfetta senza).

Per i burger: frullare lo sgombro, spellato e tagliato a pezzi, con l’albume, le erbe e un pizzico di sale. Unirlo alla patata passata allo schiacciapatate, mescolando fino ad ottenere un composto uniforme.

Ricavare dei burger di ca 150 g. l’uno. Cospargerli con pangrattato da ambo i lati, condire con un filo d’olio e cuocere in forno a 200° per ca 20′, girandoli a metà cottura.

Comporre i panini con il burger di pesce ben dorato, la salsa, pomodori o verdure a piacere.

Tips&Tricks

  • Potete preparare i buns in anticipo e congelarli dopo la formatura. Quando servono, tirateli fuori la sera prima (o anche in mattinata, se fa caldo), lasciateli lievitare e procedete alla cottura
  • Ho trovato lo sgombro affumicato in confezione sottovuoto; rimane assolutamente non asciutto, anzi, morbido e succoso. Un’ottima alternativa per quando non ho voglia di affumicarlo io in casa 😉
  • Anche i burger possono essere preparati in anticipo e tenuti in frigo fino al momento di cuocerli
  • Potete cuocere i burger anche su una piastra oppure grigliarli (in questo caso ungeteli leggermente di olio su entrambi i lati)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.