Flan al blu con le mele caramellate

Se vi chiedessero di scegliere un cibo (solo uno) da portarvi su un’isola deserta (o da salvare per un viaggio spaziale…), quale sarebbe?
Per me, assolutamente il FORMAGGIO.

Io i formaggi li amo tutti: con una preferenza per quelli di “carattere” (insomma, non la mozzarella industriale, per dire…). Posso facilmente rinunciare a pasta e dolci, ma mai ad una fetta di un formaggio buono, magari con un po’ di mostarda (un’altra delle mie passioni, sono forse l’unica al mondo che la compra sempre, anche in piena estate. Ho saputo di recente che, in alcune zone d’Italia, non la conoscono nemmeno e ho sinceramente sofferto per loro).

Ma torniamo a noi: gli erborinati per me sono una assoluta tentazione. Mi piacciono di mucca, di capra, di pecora (raro e particolare). Oggi torno a “ricettare” un blu di capra, prodotto ovunque qui in Lombardia eppure, fino a qualche tempo fa, non facile da trovare. Adesso, forse anche grazie ad una più democratica conoscenza di prodotti tipici che non siano sempre gli stessi (…) anche favorita, va detto, dai social, abbiamo questo tipo di formaggio a portata di mano.

Questo flan per molti di voi sarà un ottimo antipasto; a casa nostra, funziona ottimamente anche da dessert 😉

Ingredienti:

  • Latte: 100 ml
  • Panna: 125 ml
  • Blu di capra: 50 g.
  • Maizena: 1 cucchiaino
  • Sale, pepe
  • Un albume (di uovo medio)
  • Mela: una (meglio renetta)

Per 2 porzioni grandi


Unire panna, latte e formaggio e scaldare in un pentolino finché il formaggio sia ben sciolto. Mescolare l’albume con la maizena, e pian piano aggiungere il composto di formaggio, un pizzico di sale e pepe. Mescolare bene, quindi versare il composto nei ramequin scelti. Sistemarli in una teglia dai bordi alti e versare sul fondo acqua calda (non bollente) fino a metà degli stampi.

Portare in forno e cuocere per una ventina di minuti a 160°.

Intanto, pelare la mela ed affettarla sottilmente. Arrostirla in padella con un pochino di burro e un goccio di melassa di fichi.

Una volta sformati i flan e lasciati intiepidire, decorare la superficie con le mele.

Servire alla temperatura che si preferisce, sono buoni sia tiepidi che freddi.

Suggerimenti per servire:

  • Con pan brioche tostato
  • Con biscotti salati (ad es. alla salvia)
  • Coi cantucci (da svenire…)
  • Con una piccola insalata di spinacino fresco e noci per un lunch veloce

Tips&Tricks

  • Se non riuscite a trovare il blu di capra, potete optare per un buon zola del tipo piccante
  • Io uso latte intero e panna fresca – la panna da cucina non è indicata
  • Se avete l’albume di un uovo grande, non mettetelo tutto
  • Potete sostituire la mela renetta con un’altra mela acidula ma non troppo sugosa (tipo la Morgan)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.