Primi · Riso

Risotto al burro di noccioline, pomodoro secco, lime e polvere di mango verde

Esotico, saporito e leggermente piccante: questo risotto si aggiunge alla ormai lunga lista di risotti “gourmet” e particolari che trovate in questo blog.

Un filotto interminabile di giornate buie, fredde e piovose – è inverno, lo so, ma il tedio è infinito comunque. Non ho mai capito chi ama la brutta stagione: forse perché io non mi posso permettere divani e copertine al pomeriggio, e anche nel caso, sono una che ama l’attività, l’aria aperta, la luce.

E credo che la mia inclinazione si veda anche in quello che cucino: colori, profumi, fusioni di cucine diverse, perché, non potendo viaggiare per chissà quanto, allora viaggio ancora di più con l’aiuto di pentole e padelle.

Il risotto è un piatto che non definirei nemmeno “italiano”, perché è decisamente nordico, nasce nelle nostre pianure pedemontane piene di risaie dalla notte dei tempi. Il risotto ha un rito, regole, prima fra tutte il buon brodo (di carne o verdure, ma fatto fresco e saporito); il burro (perché dite quello che volete ma con l’olio non si può vedere), un zic di vino buono e… fantasia. Il risotto, essendoci cresciuta, fa parte del mio DNA, e io lo interpreto a seconda dell’umore, delle stagioni, degli ingredienti che mi frullano in testa in quel momento.

E’ quasi un gioco, questo piatto, più che una vera “ricetta”. E’ un’idea, ma assolutamente deliziosa: di diritto uno dei nostri risotti preferiti.

Facile e creativo, occorre solo un po’ di dimestichezza con le spezie usate e il gioco è fatto.

Ingredienti:

  • Riso Carnaroli o Arborio: 150 g.
  • Brodo di pollo: 700 ml ca
  • Burro
  • Vino bianco secco
  • Cipolla o scalogno
  • Burro di noccioline (io home made): 2 cucchiaini
  • Pomodoro secco: 1 falda
  • Lime
  • Polvere di mango verde (amchoor): 1/2 cucchiaino
  • Curry mild (io malese): 1/2 cucchiaino

Tostare il riso in un cucchiaio di burro spumeggiante in cui sarà stato appassito un trito di pomodoro secco, cipolla (o scalogno) e curry.

Sfumare col vino e portare a cottura con il brodo ben caldo. Salare a gusto.

A fine cottura, mantecare col burro di arachidi e l’amchoor.

Servire con spicchi di lime da spruzzare appena prima di gustare.

Tips&Tricks

  • Per il burro di noccioline, è veramente facilissimo farlo in casa (trovate le indicazioni sulla mia pagina Facebook MyIummy). Oppure potete sceglierne uno bio, al naturale (senza sale o zucchero)
  • L’amchoor (polvere di mango verde) ha un gusto frizzante e acidulo, è perfetto per bilanciare il dolce del burro di arachidi (io lo uso spesso nei piatti a base di latte di cocco, ad esempio). Si trova facilmente online
  • Il brodo deve essere buono: io qui ho preferito il pollo per un gusto più leggero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.