Pasta fresca · Primi

Gnocchi arrostiti con funghi, alloro e nocciole e burro al limone e zafferano

Da piccola li detestavo. Eppure, mia nonna, che non era una gran cuoca, preparava degli gnocchi strepitosi (così almeno diceva mia sorella, che ne mangiava a quintali). Le cose cambiano, per fortuna… 😉

Ora gli gnocchi sono tra i miei piatti preferiti. Nel blog ne trovate svariate ricette, tutte diverse (gnocchi arancioni, rosa, verdi, con la liquirizia, la dukka, lisci e ripieni…), perché come si fa a resistere alla loro morbidezza?… 🙂

Oggi li propongo con una delle mie cotture preferite: arrostiti in forno (SENZA pre-lessatura). Una teglia per tutto: gnocchi e condimento, per un’esplosione di gusto a cui sarà veramente difficile resistere.

Perché sono STRA BUONI e pure STRA FACILI.

Ingredienti:

Per gli gnocchi:

  • Patate (vecchie): 450 g.
  • Farina (io semola): q.b.
  • Un pizzico di sale

Per il condimento:

  • Funghi cremini o champignon: 150 g.
  • Nocciole: una manciata
  • Sale
  • Olio evo
  • Peperoncino (io fresco): uno piccolo
  • Uno spicchio di aglio
  • Alloro: una foglia
  • Burro: 30 g.
  • Succo di limone: 1 cucchiaino
  • Timo fresco: un rametto
  • Zafferano: un pizzico
  • Erbe fresche a piacere (basilico, prezzemolo…)

Per 2-3 porzioni


Lessare le patate, sbucciarle e passarle allo schiacciapatate direttamente sulla spianatoia. Aggiungere un pizzico di sale e cominciare ad incorporare la farina dapprima con una forchetta, poi, quando non è più così bollente, con le mani. Aggiungere poca farina per volta e farla ben assorbire: lo scopo è avere gnocchi soffici, non gommosi, e ciò richiede di essere parchi con la farina.

Una volta formato l’impasto, dividerlo in parti, quindi formare dei rotolini dello spessore di un pollice e tagliarli a tronchetti. Disporre gli gnocchi su un vassoio ben insemolato per evitare che appiccichino.

Inato, accendere il forno su 180°.

Pulire ed affettare i funghetti, tagliare il peperoncino a pezzettini e tritare l’aglio. Frantumare grossolanamente le nocciole.

Versare gli gnocchi in una capace ciotola. Unire i funghetti, il peperoncino, aglio e alloro. Condire con un filo d’olio e un pizzico di sale. Mescolare bene, quindi versare tutto in una pirofila da forno (meglio se foderata con carta forno se di pirex o comunque non antiaderente).

Cospagere con le nocciole tritate e cuocere per almeno 20′, mescolando un paio di volte.

Versare il burro in un pentolino con il timo; quando comincia a scaldarsi, unire il succo di limone, quindi lo zafferano.

Togliere la teglia dal forno e versarci il burro spumeggiante. Gratinare per qualche minuto sotto il grill.

Mescolare bene e servire caldissimo con erbe fresche a piacere.

Tips&Tricks

  • Negli gnocchi di patate semplici non metto mai uovo (così mi ha insegnato la nonna!): l’importante è lavorare con le patate quasi bollenti ed aggiungere poca farina per volta. Inoltre, preferire patate “vecchie” a pasta bianca
  • Prima di condirli, potete passare gli gnocchi qualche minuto in freezer, così non rischiate di sfaldarli mentre li mescolate
  • Io preferisco usare champignon o cremini ma si possono usare anche piccoli porcini (altri funghi meglio di no, hanno differenti tempi di cottura)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.