Brioches&Croissants · Colazione · Lievitati

Cornetti glassati (con riposo in freezer)

Tutti noi amiamo una bella brioche fresca al mattino per colazione… il punto è che a me personalmente piacciono letteralmente APPENA sfornate, pertanto ho sempre evitato di prepararle la sera prima (no: riscaldate non sono proprio la stessa cosa…)

Quindi, oltre allo sbizzarrirmi in più di 90 ricette diverse tra brioche e croissant, sto mettendo a punto diverse alternative per averle appunto perfettamente lievitate e pronte da gustare a colazione.

Vi propongo stavolta di provare a congelarle: precisamente dopo la seconda lievitazione.

Un metodo che, in questi giorni ancora troppo caldi per permetterci una lievitazione a t.a., consente di non andare oltre e di gestire con più tranquillità i tempi di preparazione.

Ecco dunque ricetta e trucchetti 😉

Ingredienti:

  • Farina forte (manitoba): 150 g.
  • Farina debole (00, farro…): 50 g.
  • Uova: 1 intero
  • Latte: 60 ml
  • Burro: 50 g.
  • Miele: 1 cucchiaino
  • Scorza di limone bio
  • Estratto di vaniglia q.b.
  • Zucchero: 50 g.
  • Lievito di birra: 2 g.

Per la glassa:

  • Zucchero semolato: 30 g.
  • Amido di mais: 15 g.
  • Latte q.b.
  • Zucchero a velo

Per 6-7 pz


Setacciare le farine con il lievito. Fondere il burro con gli aromi e il miele.

Nella ciotola dell’impastatrice mescolare l’uovo e il latte. Avviare l’apparecchio ed aggiungere le farine col lievito alternandole con lo zucchero. Per ultimo il burro freddo o al massimo tiepido.

Quando l’impasto si aggrappa bene al gancio, rovesciarlo sulla spianatoia e lavorarlo brevemente fino a renderlo omogeneo e liscio. Chiuderlo in una ciotola leggermente unta di burro ed attendere il raddoppio.

Una volta lievitato, riprendere l’impasto e stenderlo in un rettangolo dallo spessore di ca 3-4 mm.

Ricavare dei triangoli ed arrotolarli a cornetto.

Foderare delle scatole ermetiche con carta forno e sistemarci i cornetti a lievitare, ben chiusi.

Una volta arrivati quasi al raddoppio (diciamo intorno all’80%), riporre le scatole in freezer.

Il pomeriggio precedente a quando li volete gustare, spostare i cornetti in frigo.

Al mattino, sistemare i cornetti (sollevandoli con la carta forno) su teglie da forno.

Scaldare il forno a 160°. Preparare la glassa: mescolare gli ingredienti unendo il latte a piccole dosi, fino ad ottenere una pastella fluida ma non liquida. Guarnire i cornetti ed infornarli per 10′ a 160°, e per altri 10-12 a 180°.

Farli raffreddare su una gratella e gustarli.

Tips&Tricks

  • Una volta congelati, potete riunire i cornetti in sacchetti freezer e tirar fuori la quantità che vi serve
  • I cornetti scongeleranno in frigo, ma al mattino non saranno completamente scongelati: ecco perché i tempi di cottura si allungano un pochino e perché partiamo da una temperatura del forno più bassa
  • Sconsiglio di farcirli prima del congelamento: potete riempirli da cotti, ancora caldi, con una siringa da pasticcere (oppure semplicemente tagliandoli a metà)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.