Brioches&Croissants · Colazione · Lievitati

Treccine all’orzo e cannella (impasto a mano)

treccine orzo cannella

Diciamolo: le brioche sono più buone appena fatte. Per questo io non cuocio mai quelle quantità da esercito che vedo incerti blog. Preferisco farne poche e consumarle, senza doverle mangiare rafferme o peggio sprecare…

In più, questo impasto si realizza semplicemente a mano. Perciò, se non vi va di tirar fuori impastatrici e planetarie, ma avete voglia di una signora colazione,  ecco la soluzione.

Per giunta, userete 1 grammo (sì, UNO SOLO) di lievito di birra, visto che, in alcune zone, scarseggia o è introvabile.

Naturalmente, non pensate di farle e mangiarle dopo due ore, se no è meglio che fate i muffin… 😀

Comunque, queste treccine sono deliziose. Io, poi, faccio outing  e ammetto che l’orzo solubile è una delle mie bevande calde preferite (contrariamente al tè, che odio). E sulla cannella, cosa vogliamo dire?… se non che nei dolci è perfetta?

treccine orzo cannella

Ingredienti:

  • Farina manitoba: 120 g.
  • Farina 00: 30 g.
  • Zucchero: 30 g.
  • Burro: 30 g.
  • Lievito di birra secco: 1 g. (un grammo)
  • Estratto di vaniglia: 1 goccia
  • Malto diastasico: 1 g.
  • Un tuorlo
  • Latte: 75 ml
  • Orzo solubile: 1 cucchiaino
  • Sae, 1 pizzico

Per farcire:

  • Burro: un cucchiaio
  • Orzo solubile: 1/2 cucchiaino
  • Zucchero di canna: 1 cucchiaio
  • Cannella in polvere: 1/2 cucchiaino

Scaldare il latte e sciogliervi bene l’orzo.

In una ciotola setacciare le farine, unire malto, zucchero e lievito. Far rammollire il burro ed unire la vaniglia. Nel latte unire il tuorlo e mescolare; versare i liquidi nelle polveri e cominciare ad impastare.

Quando l’impasto è omogeneo, unire il burro poco alla volta, facendolo bene assorbire. Per ultimo il sale.

Impastare bene, trasferendo l’impasto sulla spianatoia, fino a quando la pasta risulta perfettamente liscia e lucida e, tirando un lembo, fa il cosiddetto “velo”. Occorre impastare per almeno 15′.

Formare la palla e metterla a lievitare in una ciotola pulita, ben chiusa.

Mentre lievita, unire in una ciotolina gli ingredienti della farcitura (il burro deve essere “a pomata”).

Una volta raddoppiato, riprendere l’impasto e stenderlo delicatamente a forma di rettangolo. Spalmare la farcia preparata, ripiegare il rettangolo di pasta in due e premere ancora con il mattarello stendendolo ulteriormente.

Tagliare in 3 parti uguali in rettangolo ottenuto, quindi ciascuna parte in tre strisce, che andranno intrecciate.

A questo punto 3 strade:

  1. disporre le treccine sulla placca del forno o in un teglia, coprire con un canovaccio e far di nuovo lievitare fino al raddoppio
  2. disporre le treccine in una teglia, portarle al 70% ca della seconda lievitazione, quindi chiudere tutto bene in un sacchetto e passare in frigo tutta la notte. Cuocere direttamente frigo-forno, allungando di ca 5′ i tempi di cottura
  3. disporre le treccine in un contenitore ermetico, foderato con carta forno, e infilare in freezer. La sera precedente, tirarlo fuori dal freezer, metterle in una teglia da forno, ben coperta, e lasciarle lievitare tutta notte. Al mattino procedere con la cottura.

Per la cottura, scalare il forno a 180°. Spennellare le treccine con un goccino di latte e cuocere per ca. 15′. Far raffreddare su una gratella.

treccine orzo cannella

Tips&Tricks

  • Per averle fragranti a colazione, io di solito le congelo dopo averle formate. Quando ne ho voglia, le lascio lievitare di notte così al mattino sono pronte da cuocere
  • E’ un impasto semplicissimo, ma molto versatile: diminuite lo zucchero e avrete dei morbidi panini semi-dolci (da servire anche con prosciutto e salame)
  • Invece della crema al burro, potete farcire con cacao, scaglie di cioccolato, crema spalmabile…

treccine orzo cannella

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.