Antipasti · Buffet · Etnico&Fusion · Piatti unici

Domatopita me rizi – torta di pomodori e riso (con pasta phyllo home made)

pita ai pomodori

Dai, su, lo sapete che io non le compro le paste pronte del supermercato… 😀

Ho mangiato questa pita credo oltre 20 anni fa, a Creta. Mi stupì l’assenza della feta, in favore di un formaggio che fino ad allora non avevo mai provato: la Myzithra, sorta di formaggio fresco asciutto e saporito, che si usa sui Dakos ad esempio.

E’, naturalmente, buonissima, come tutto il cibo che sa di vacanza, di vacanza VERA, come solo la Grecia può regalare.

Non nego che la pasta phyllo richiede un minimo di manualità per realizzarla. Ma non è certo impossibile.

PS: il bellissimo piatto fatto a mano che vedete nella foto l’ho preso ad Afytos da Kosmein, negozio di oggetti per la casa, abiti particolari, prodotti di bellezza etc.

pita ai pomodori

Ingredienti:

Per la pasta phyllo:

  • Farina tipo 0, 100 g.
  • Semola di grano duro, 50 g.
  • Farina forte (manitoba), 30 g.
  • Un cucchiaino di tsipuro (o grappa)
  • Un cucchiaino di olio
  • Sale, un pizzico
  • Acqua molto calda, q.b.

Per il ripieno:

  • Riso semi lavorato (io Risoinfiore), 40 g.
  • Pomodori ramati, 2 grossini
  • Cipolla rossa, 1 grande
  • Un ciuffetto di menta fresca
  • Un pizzico di menta secca
  • Myzithra, 4 cucchiai
  • Olio extravergine di oliva, 40 ml
  • Origano
  • Sale, pepe
  • Aglio, 1 spicchietto
  • Uova, 1

Per una teglia da 30×19 cm


pita ai pomodori

Per la pasta phyllo; setacciare le farine in una ciotola, aggiungere sale, olio e grappa. Versare a filo l’acqua bollente e cominciare ad impastare prima con una forchetta (sarà molto caldo), poi con le mani; l’impasto deve essere morbido, ma non appiccicoso: regolarsi quindi con la quantità di acqua.

Una volta ottenuta una palla di impasto omogenea e liscia, avvolgerla nella pellicola e lasciarla riposare per almeno mezz’ora.

Lessare il riso al dente, scolarlo e sciacquarlo. In una terrina grattugiare con una grattugia a fori larghi uno dei due pomodori, unire l’aglio spremuto, la menta tritata, il formaggio, sale e pepe. Una volta che il composto sia ben freddo, unire anche l’uovo battuto (tenerne da parte un cucchiaio per la finitura).

Affettare la cipolla e farla stufare in un goccino di olio e acqua, salata e pepata. Quando è tenera, spegnere il fuoco e tenere da parte.

Riprendere l’impasto e dividerlo in 4 parti, due leggermente più grandi delle altre. Cominciare a stendere uno dei pezzi più grandi dapprima con un mattarello sottile, poi solo con le mani, ottenendo un foglio di pasta sottilissimo e trasparente. Se l’impasto è fatto bene, sarà talmente elastico che non ci sarà pericolo che si strappi.

Oliare bene la teglia ed inserire questo primo foglio di pasta. Stendere nello stesso modo l’altro pezzo più grande; oliare il primo strato e porvi sopra l’altro, senza premere o i fogli si attaccheranno. Versare il ripieno di riso nella teglia; affettare il pomodoro e disporre le fette sul riso, salare e spolverare con poco origano, quindi cospargere con le cipolle.

Tirare il terzo pezzo di pasta egualmente sottile e coprire il ripieno. Oliarlo e stendervi sopra l’ultima sfoglia. Pareggiare i bordi eliminando la pasta in eccesso, quindi rimboccare la pasta verso l’interno.

Spennellare con l’uovo rimasto (e cospargere con semi di sesamo se graditi), quindi con un coltellino affilato incidere la pita senza andare fino in fondo (questo passaggio si può saltare, ma incidere la pasta evita che si rigonfi eccessivamente ed aiuta poi nel porzionamento).

Infornare e 180° e cuocere per ca 35 min.

Gustare tiepida.

Tips&Tricks

  • L’acqua per la pasta phyllo deve proprio essere MOLTO calda, quasi bollente e la pasta deve essere tirata veramente sottilissima
  • NON omettete la menta: è quella che dà il profumo di … Grecia, specialmente quella secca
  • I formaggi che indico non sono facili da reperire; potete sostituire con della ricotta semi stagionata
  • Trovate la ricetta della pita più classica, quella con gli spinaci QUI

pita ai pomodori

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...