Pasta fresca · Pesce · Piatti unici · Primi · Zuppe

Zuppa di gallinella alla francese con ravioletti di piselli freschi alla menta

zuppa di pesce e ravioletti

Mi piacciono, le zuppe di pesce: ne ho fatte di lago, affumicate, alla birra, di conchiglie e pancetta

L’unica che non si fa in questa casa è la tipica italiana, coi pesci a tocchi e pomodoro: l’altra metà di questa famiglia la detesta (sigh) e quindi ha fatto solo sporadiche apparizioni sulla mia tavola.

Anche questa è una zuppa di pesce molto diversa da quelle italiane. La soupe de poisson non presenta pezzi di pesci che possano turbare la pace famigliare; è densa, cremosa, saporita ma delicata – tutto lo sprint di solito viene dato da crostoni di pane all’aglio o con la moutarde con cui viene accompagnata.

Io ho fatto la mia versione: ispirata da aromi e gusto sempre molto francesi, la servo però coi dei piccoli ravioli di piselli e menta, che si fondono perfettamente con gli ingredienti della zuppa.

 

zuppa di pesce e ravioletti

Ingredienti:

Per i ravioli:

  • Semola rimacinata, 100 g.
  • Un uovo
  • Piselli freschi, 100 g. (peso già sgranati)
  • Ricotta di mucca, 100 g.
  • Menta fresca, qualche fogliolina
  • Sale, pepe
  • Una punta di aglio spremuto

Per la zuppa:

  • Una gallinella
  • Carota, una
  • Sedano, un pezzetto
  • Cipollotto fresco, uno
  • Aglio, 1 spicchietto
  • Pomodorini, 2-3
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale, pepe
  • Un mazzetto di aneto
  • Qualche fogliolina di timo
  • Pernaud, 1 cucchiaio
  • Un pizzico di zafferano
  • Panna fresca, 2 cucchiai

Per 2 porzioni


Lessare i piselli e farli raffreddare. Frullarli insieme alla ricotta, la menta tritata, l’aglio, sale e pepe aggiungendo un goccino di uovo battuto. Amalgamare bene, trasferire in un sac à poche e tenere in fresco fino al momento dell’utilizzo.

Impastare la semola con l’uovo rimasto e un goccino d’acqua (poca, la pasta deve essere bella asciutta, non molle).  Far riposare sotto un canovaccio umido per almeno mezz’ora.

Tirare quindi la sfoglia sottile, spremere delle nocciole di ripieno a distanza regolare, coprire con un’altra sfoglia e ricavare i ravioli – devono essere piccoli, 1,5 cm massimo di lato. Farli asciugare su una gratella.

zuppa di pesce e raviolettiPer la zuppa, ricavare i filetti dalla gallinella e spellarli. In un tegame di coccio versare un goccino di olio, quindi le verdure fatte a pezzi piccoli. Rosolare bene e sfumare con un goccino di Pernod. Unire i filetti di pesce, dare ancora una rosolata, quindi abbassare il fuoco e coprire di acqua calda.

Salare e pepare; aggiungere il finocchietto e il timo. Far sobbollire finché le verdure siano cotte e il pesce quasi spappolato. Passare tutto al bamix (o col passaverdure) e rimettere su fuoco dolce. Aggiungere la panna e lo zafferano e spegnere il fuoco.

A parte lessare al dente i ravioletti, scolarli e versarli nella zuppa ben calda. Attendere qualche minuto che i sapori si amalgamino bene e servire.

Tips&Tricks

  • La zuppa viene buonissima anche con le triglie
  • Se non avete voglia di sgranare i piselli potete usare quelli surgelati (peccato però… è la loro stagione!)
  • Per fare i raviolini belli piccini in due minuti basta usare lo stampo a più incavi – facilissimo anche da riempire

zuppa di pesce e ravioletti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.