Lievitati

Pan brioche 3.0

Ovvero, il Pan brioche Assoluto, quello Definitivo, insomma. Almeno fino alla mia prossima ricetta 😀 😀

pambrioche 3.0

Sono appassionata di tecnologie. Non nel senso nerd della cosa, ma – un po’ per il mio lavoro, un po’ per curiosità personale – mi hanno sempre attratto i suoi impatti sugli altri  settori, le sue proprie dinamiche di mercato, i modelli di business. E quando ho sfornato questo pan brioche mi è subito venuto in mente il 3.0, l’evoluzione del web, il 3D – e mi sono fermata qui (perché, volendo, si può già parlare di web 4.0, ma poi mi pareva di tirarmela… 😀 )

Comunque, il senso è che anche questo pan brioche avrà un suo futuro destino, ma per intanto è uno dei migliori che ho sfornato. Davvero, è buonissimo. Veramente morbido, perfetto per il dolce e per il salato, facile da fare. Lo yogurt dà sofficità e leggerezza, il sapore è ricco, appena dolce.

Io al momento mi accomodo sul 3.0 e sto, e voi?…

 

pambrioche 3.0

Ingredienti:

  • Farina 0, 300 g.
  • Zucchero, 30 g.
  • Lievito di birra secco, 2 g. (oppure 50 g. di li.co.li.)
  • Latte in polvere, 5 g.
  • Malto, 2 g.
  • Un uovo
  • Yogurt bianco intero, 100 ml
  • Acqua tiepida, 50 ml
  • Olio d’oliva leggero (oppure di girasole alto oleico), 30 g.
  • Sale, 2,5 g.

pambrioche 3.0

Se si usa il ldb, preparare un poolish con 50 g. di farina presi dal totale , l’acqua tiepida, il lievito e un pizzico di zucchero. Usare quando sarà ben gonfio.

Setacciare la farina nella ciotola. Unire il lievito (poolish o li.co.li.), lo zucchero, il malto, l’uovo battuto e lo yogurt.

Avviare l’apparecchio e, quando l’impasto comincia a prendere corpo, aggiungere l’olio e infine il sale. Lavorare dapprima a bassa velocità, quindi aumentare e proseguire fino a che l’impasto si aggrapperà bene al gancio. Sarà comunque un impasto morbido e piuttosto idratato; trasferirlo sul piano di lavoro, fare due giri di pieghe slash&fold e lasciarlo riposare un quarto d’ora ca sotto la ciotola rovesciata.

Riprendere l’impasto e lavorarlo a mano fino ad ottenere il velo.

Farlo a palla e metterlo a lievitare in una ciotola leggermente unta di olio e ben chiusa. Al raddoppio, sgonfiarlo sul piano di lavoro e dividerlo in sei parti uguali. Lavorare ciascuna parte dapprima allargandola, quindi portando i lembi verso il centro, quindi “pizzicando” il fondo ed ottenendo così sei palline ben lisce.

pambrioche 3.0Disporle nello stampo, spennellarle con un po’ di latte ed attendere il raddoppio, tenendo il tutto ben coperto o chiuso in un sacchetto.

Portare il forno a 160°. A raddoppio avvenuto, spennellare di nuovo di latte ed infornare lo stampo non al centro, ma più vicino al fondo del forno. Alzare la temperatura a 180° e cuocere per ca. 35′, di cui gli ultimi 5′ con forno ventilato e sportello leggermene aperto.

Sformare e, ancora bollente, spennellare con un goccino di burro fuso e latte. Far raffreddare su una gratella prima di tagliarlo.

pambrioche 3.0

Tips&Tricks

  • L’impasto è piuttosto idratato perciò le pieghe saranno necessarie per poter arrivare al velo. Non abbiate fretta e lasciate il tempo di riposo indicato, sarà molto facile da lavorare alla fine
  • Una volta freddo, potrà essere tagliato a fette e congelato. Basta tostarlo leggermente e sarà una delizia…

pambrioche 3.0

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...