Etnico&Fusion · Piatti unici · Riso

Riso Rosso con maiale all’anice verde, tamarindo e verdure

riso rosso maiale anice verde

Un riso assolutamente meraviglioso: voi non avete idea del profumo che si sprigiona mentre lo si fa semplicemente lessare…

riso rosso maiale anice verde

Un riso così mi fa venire in mente decine di ricette. Io, che mangerei riso a perfino a colazione e merenda, sono in questo momento nel Paese dei Balocchi, circondata da confezioni di riso colorato ed invitante, ed aspetto solo di avere un pochino di tempo per metterli tutti degnamente in pentola.

Tempo che mi prendo in questi giorni di (finta) vacanza (noi Partite IVA in vacanza non andiamo mai…) – e che peraltro è una splendida occasione per fare una pausa dai menu natalizi.

Questa è una ricetta fusion, che è il mio stile di cucina preferito. Ho usato tecniche di cucina cinese (perché non è vero che basta buttar tutto nel wok: ogni elemento del piatto ha una sua preparazione!) e profumi che ricordano la cucina thai.

Per farla breve, dico solo che è un piatto fantastico, molto equilibrato nei profumi e sapori, dove la nota predominante è quella fresca e inusuale dell’anice verde.

riso rosso maiale anice verde

Ingredienti:

  • Riso rosso (io Risi Preziosi), 140 g.
  • Lonza di maiale, 100 g.
  • Pak choi, un cespo
  • Carote, 2 piccole
  • Cipollotti, 2
  • Aglio, 1 spicchio
  • Zenzero fresco
  • Anice verde, 1 cucchiaino
  • Polpa di tamarindo, 1 quadretto
  • Anacardi, 1 cucchiaio
  • Peperoncino a piacere
  • Cumino macinato
  • Foglie di kaffir
  • Olio di semi
  • Brodo di verdure, fatto con l’acqua di cottura del riso e verdure (sedano, carota, cipolla)

Per la marinata:

  • Salsa di soia, 1 cucchiaio
  • Zucchero, 1/2 cucchiaino
  • Amido di mais, 1/2 cucchiaino
  • Scorza di arancia seccata, 1/2 cucchiaino

Per 2/3 porzioni


Sciacquare il riso e metterlo a bagno per una mezz’ora. Quindi scolarlo, metterlo in pentola a pressione ben coperto di acqua e cuocere al minimo per 15 min. Scolare (riservando 250 ml ca. di acqua di cottura, che sarà di un bel rosso scuro) e tenere da parte.

Tagliare la lonza a striscioline molto sottili di spessore. Porle in un contenitore e bagnare con una marinata preparata con gli ingredienti indicati, ben miscelati in una ciotolina a parte. Mescolare bene e lasciar insaporire per un’oretta almeno.

Tostare gli anacardi; preparare un brodo di verdure utilizzando l’acqua di cottura del riso. Una volta pronto, unire al brodo una fettina di zenzero e un cucchiaino di salsa di soia.

Sciogliere la polpa di tamarindo in un goccino del brodo preparato.

Tagliare le verdure a striscioline oppure a dadini. Tenere a parte le foglie del pak choi (andranno aggiunte verso la fine della cottura). Tritare lo spicchietto d’aglio con un pezzetto di zenzero e mettere il trito nel wok con un goccino di olio di semi. Farlo imbiondire quindi unire la carne e l’anice. Far saltare a fiamma vivace, quindi trasferire la carne in un contenitore e pulire il wok.

Rimettere nel wok poco olio, scaldarlo e versarci le verdure con il cumino, le foglie di kaffir e il peperoncino. Alzare la fiamma; far andare per qualche minuto, quindi unire la salsa di soia e il tamarindo filtrato con un colino, premendo bene per ottenere più polpa possibile.

Bagnare con il brodo preparato, rimettere in pentola la carne e le foglie verdi del pak choi, fatte a striscioline, e far andare finché la verdura sia tenera, ma ancora bella croccante. Per ultimo unire il riso cotto, amalgamando bene e facendo saltare tutto nel wok a fiamma alta, in modo che il riso assorba tutti i profumi del condimento.

Aggiungere gli anacardi tostati e servire caldissimo.

riso rosso maiale anice verde

Tips&Tricks

  • Il riso rosso è una varietà pregiata coltivata oggi anche in Italia, in particolare nel Piemonte
  • Consiglio di cuocere il riso in anticipo, in modo da avere il liquido di cottura con cui preparare il brodo
  • Il pak choi è il cavolo cinese (anche se l’aspetto ricorda più una bieta); ha un sapore più delicato della verza e cuoce in poco tempo
  • La scorza d’arancia seccata si trova facilmente nei negozi bio (o si può fare anche a casa, facendo asciugare in forno a temperatura molto bassa le scorze di arance bio, oppure utilizzando l’essicatore)
  • Le foglie di kaffir sono le foglie di un particolare tipo di lime. Si trovano online o nei negozi etnici
  • Servito in bicchierini mono-porzione è un finger food perfetto anche per il buffet di Capodanno

riso rosso maiale anice verde

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...