Primi · Riso

Risotto alle pere nashi, toma stagionata e burro di pinoli

Un altro risotto gourmet si aggiunge alla quasi ventina di ricette che ho sul blog (e nessuno è coi funghi :D).

myiummy__140918_8

Burro di pinoli: mi è venuta questa idea perché volevo amplificare al massimo il profumo di pino di questi semi. Un sentore di bosco che io adoro… E allora, dopo averli leggermente tostati, ne ho fatto un burro aromatico (da usare con parsimonia perché è piuttosto calorico!).

Sulla pera nashi non c’è molto da dire: croccante, profumata e dolcissima, per me è un frutto speciale, buono da solo e perfetto in cucina. Ne ho ricavato anche delle chips per dare una nota croccante ad un risotto morbido e avvolgente. Questi sono i mesi in cui questo frutto si trova da noi al massimo della sua piacevolezza.

myiummy__140918_4

Ingredienti:

  • Riso Carnaroli o Arborio, 160 g.
  • Pera Nashi, 1
  • Toma stagionata, 60 g.
  • Pinoli, 2 bei cucchiai
  • Burro
  • Vino bianco
  • Cipolla
  • Brodo di carne (buono)
  • Sale

Per 2 porzioni


risotto nashi e pinoliPer prima cosa, preparare il burro di pinoli. Tostare i pinoli in un padellino a secco, senza bruciarli. Ancora caldi, versarli in un buon food processor (io uso il bamix), e frullare finché non si formi una pasta morbida (ci vuole un pochino). Trasferire in una ciotolina e tenere in fresco fino all’utilizzo.

Lavare la pera nashi e tagliarla a metà. Da una parte ricavare qualche fettina sottilissima, disporla su carta forno e farla asciugare per un’oretta a ca 70°. Sbucciare il resto del frutto, tagliarlo a dadini  e riservare.

Tritare la cipolla e farla appassire nel burro. Tostarvi il riso, sfumare con il vino bianco e portare a cottura aggiungendo il brodo ben caldo (aggiustare di sale a gusto).

Qualche minuto prima della fine della cottura, unire al riso la pera nashi. A fuoco spento, aggiungere la toma fatta a dadini e mantecare con il burro di pinoli.

Servire decorando con le fettine di nashi seccate.

myiummy__140918_5

Tips&Tricks

  • La pera nashi è un frutto delizioso: fresca e dolce, è buonissima da sola e nelle ricette di cucina. Le chips ricavate seccandola in forno a bassa temperatura sono uno spuntino fantastico; io le ho usate per aggiungere una nota croccante al mio risotto
  • Burro di pinoli: una chicca, semplicissima da fare (basta avere un processor bello tosto, altrimenti difficile che si ottenga il risultato). D fare poco per volta e solo nella dose da usare: purtroppo la sua durabilità è veramente limitatissima (poche ore)

myiummy__140918_9

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...