Secondi

Cosce di coniglio farcite, salsa di susine rosse e nepitella selvatica

coscia di coniglio farcita

Siamo in due a casa, e pensare di mettere in tavola una misera bistecchina per cena in settimana mi deprime parecchio. Allora, faccio finta che sia un po’ domenica tutti i giorni, perché è bello inventarsi una festa anche quando non c’è.

 

coscia di coniglio farcita

Diciamo pure che quella del coniglio è una delle mie carni preferite. Mi vengono in mente ogni volta DECINE di modi per prepararlo, e fatico non poco a mettere ordine nella mia testa e finalmente SCEGLIERE. Stavolta mi ha aiutato una bella corsa nei prati: sono pieni di erbe selvatiche: menta, salvia, nepitella… Quest’ultima piena di fiorellini dal profumo delicato. Ho raccolto rametti aromatici qua e là, e ho continuato la mia corsa con le idee un po’ più chiare 🙂

Ho optato per una … chiccheria super semplice: un bel ripieno saporito e una salsetta agrodolce alla frutta – con le susine rosse, che ormai stanno finendo la loro stagione, e fiori di nepitella direttamente dai prati.

Ingredienti:

  • Cosce di coniglio, 2
  • Susine rosse, 3-4
  • Zucchero di canna, 1 cucchiaino
  • Aceto balsamico, 1 cucchiaino
  • Salsiccia fresca, 1
  • Olio extravergine di oliva
  • Aglio, 1 spicchio
  • Rosmarino, un rametto
  • Nepitella selvatica, fiori e foglioline
  • Cognac, un cucchiaio

Per 2-3 persone


Disossare accuratamente le cosce di coniglio (io me lo faccio fare dal macellaio…). Pararle e batterle delicatamente col batticarne per appiattirle.

Spellare e sgranare la salsiccia e distribuirla sulle due parti di coniglio preparate; tagliuzzare una susina matura ed unire al ripieno. Io non salo e non pepo in questa fase, la salsiccia è già molto saporita di suo.

Arrotolare con cura le due cosce e legarle con spago da cucina.

Rosolare il coniglio in un filo d’olio con l’aglio e il rosmarino. Sfumare con il Cognac, lasciar evaporare, salare e pepare. Trasferire le cosce nella cartafata e porle in una piccola teglia; finire la cottura in forno a 200°.

Per la salsa, nel tegame dove è stato rosolato il coniglio versare le susine lavate, denocciolate e tagliate a pezzetti. e un rametto di nepitella. Unire lo zucchero, l’aceto e il fondo di cottura del coniglio; lasciar sobbollire finché la salsa ispessisce, quindi passarla al frullatore.

Servire le cosce scaloppate accompagnate dalla salsa.

coscia di coniglio farcita

 

Tips&Tricks

  • Se dovete cucinare questo piatto per più persone (diciamo 4 o 5), meglio farvi disossare un coniglio intero invece che più cosce, tanto la fatica è la stessa
  • I prati sono pieni di erbe profumate, da me sono comuni – in diversi periodi – salvia, menta, nepitella, timo, malva, aglio orsino, lauro… Quando a casa resto senza, mi basta fare un giro al lago… 😉
  • La cottura in carta fata mi piace molto: non servono grassi, la carne rimane molto morbida e succosa, ma l’aspetto è ben dorato e invitante

coscia di coniglio farcita

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...