Dolci · Lievitati · Prodotti del Territorio

Treccia di Panigada (pane dolce coi fiori di sambuco)

Come ho già avuto occasione di dire QUI, amo il sapore di questo dolce semplice il Pan Meino (o Panigada come si chiama in alcune zone del Lario), che mi ricorda la mia infanzia.

treccia di pan meino

Purtroppo, devo notare che ci sono in giro un sacco di ricette farlocche sulla questione “meino”: chi ci mette la vaniglia, chi ci mette il lievito delle torte salate, chi la solita dose mostruosa di lievito di birra… Chi addirittura li fa SENZA sambuco! Il profumo del “pan de mej” è precisamente quello del sambuco, dei fiori essiccati in particolare. E così combatto ovunque posso queste approssimazioni, perchè toccatemi tutto ma non il dolce che mi comprava la nonna d’estate per la merenda…

Dunque, in QUESTO articolo vi presentavo il Pan Meino nella sua forma tradizionale: tondo, tipo pagnottella. Stavolta lo faccio a treccia, visto che ho appena fatto seccare qualche bella ombrella di questi fiorellini profumati (e se finiscono, torno giù al lago e ne raccolgo altre 🙂 )

Indico sia la dose di ldb che di li.co.li – ognuno segua le sue preferenza ma PER FAVORE dosiamo entrambi con PARSIMONIA! 😀

treccia di pan meino

Ingredienti:

  • Farina di mais tipo Fumetto, 80 g.
  • Farina manitoba, 80 g.
  • Farina 0, 40 g.
  • 1 uovo medio
  • Zucchero, 65 g.
  • Burro, 35 g.
  • Latte, 70-80 ml
  • Lievito di birra, 1 g (oppure 20 g. di li.co.li.)
  • Fiori di sambuco essiccati, 3 bei cucchiai + un po’ per la finitura
  • Sale, 1 g.

Se si sceglie il ldb, preparare il poolish: mischiare la farina manitoba con la 0 e prelevarne 50 g. In una ciotolina unire le farine, un pizzico di zucchero, il lievito e latte tiepido sufficiente ad ottenere una pastella morbida. Impastare bene e lasciar ben gonfiare.

Lasciar rammollirre il burro a temperatura ambiente..

Nella ciotola della panetaria porre le restanti farine ben miscelate, il poolish (o il li.co.li.), l’uovo battuto, lo zucchero e i fiori di sambuco. Inserire il latte a filo – potrebbe volercene un po’ di più o di meno – quindi il burro morbido poco ala volta e per finire il sale.

Lavorare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Toglierlo dalla planetaria e rovesciarlo sulla spianatoia. Dare qualche giro di pieghe slash&fold, facendo riposare l’impasto per ca. 20 min sotto la ciotola rovesciata, dopo ogni piega. Dopo le ultime pieghe, fare la palla e porla a lilevitare in ua ciotola ben chiusa con pellicola.

 

Quando l’impasto sarà raddoppiato, riprenderlo e dividerlo in 3 parti; lavorare ciascuna ottenendo dei “salsicciotti” che andranno intrecciati (fatelo direttamente sulla carta forno, così la treccia finita sarà più facile da spostare sulla teglia).

Riporre la teglia infilata in un sacchetto alimentare ben chiuso a lievitare ancora fino al raddoppio. Fondere qundi un cucchiaio di burro con un po’ di latte e spennellare abbondantemente la treccia; cospargerla coi fiori di sambuco e quindi con abbondante zucchero semolato.

Cuocere in forno caldo a 180° per ca 25′ o fino a che la treccia sia ben cotta e dorata.

treccia di pan meino

Tips&Tricks

  • No, non è un errore: il tipo di farina gialla che serve è la più fine, detta Fumetto
  • Tenete l’impasto piuttosto morbido ed idratato, la farina di mais tende ad essere più asciutta di quella di frumento e quindi  occorre spendere un pochino di tempo in più per lavorare l’impasto: essendo abbastanza idratato, occore per forza fare le pieghe
  • A me il pan meino piace anche il giorno dopo, quando è un filino più asciutto. Coservatelo comunque dentro un sacchetto di naylon, dura bene un paio di giorni tutti (poi non so, è finito!).

treccia di pan meino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.