Antipasti · Appetizer · Buffet · MTChallenge

La tortilla de patatas per mtc72: con foglie di ravanello e la sua insalatina con yogurt, aglio nero e fiori di rosmarino

La Tortilla è un po’ come la pizza: tutti dicono di saperla fare … 😀

tortilla

Io no, mai detto. A causa della mia robusta antipatia per le uova, produco favolose creme, salse, maionesi che… non mangio. Di solito fanno festa gli altri. Ma… la Tortilla la AMO. Da sempre.

Perchè non è esattamente una frittata come la faremmo da noi, non è una di quelle cose svuota-frigorifero che cacci in forno e amen. Perchè dentro ci sono le patate rosolate con le cipolle (in padella, come le faceva mia nonna). Perchè la giusta proporzione di 3 ingredienti-base semplicissimi deve poter contare su una cottura da manuale e una mano di ferro (quando la devi girare, tutta bella pesante e strapiena e il pavimento non ti sembra mai così vicino).

banner_sfidadelmese_72

Se volete, ecco QUI la ricetta perfetta: è di Mai – che ha vinto l’ultima sfida di MTChallenge – che amiamo e a cui nasconderemo tutti gli incidenti di percorso.

Comunque, questa è la mia versione-base, con un pochino di fresco dato da qualche fogliolina di ravanello (sì, si mangiano!) e dalla sua insalata di accompagnamento.

Per la versione creativa, rimando a tra qualche giorno. Così, giusto per creare suspance (e per lasciare il tempo al fegato di riprendersi da questa overdose di uova).

Ingredienti:

  • Patate adatte alla frittura, 500 g.
  • Uova grandi, 5
  • Cipollotto bianco fresco, 2 grandi
  • Qualche foglia freschissima di ravanello
  • Sale, pepe
  • Olio extravergine di oliva

Per l’insalata:

  • Ravanelli freschissimi
  • Yogurt greco, 100 g.
  • Aglio nero, 1 spicchio
  • Menta fresca, qualche foglia
  • Succo di limone
  • Sale, pepe
  • Una punta di senape
  • Olio extravergine di oliva
  • Fiori di rosmarino freschi

Per la tortilla: lavare e pelare le patate e tagliarle come si preferisce (non a pezzi troppo grossi o non cuoceranno bene). Scaldare qualche cucchiaio di olio in una larga padella e rosolare bene le patate. Dopo qualche minuto, aggiungere la cipolla pulita e tagliata ad anellini.

Sbattere le uova in una ciotola, salare, pepare ed unire le foglie di ravanello tagliate a striscioline o spezzettate.

tortilla

Quando le patate sono cotte, prelevarle dalla padella con un ramaiolo e trasferirle nella ciotola delle uova. Mescolare bene e rimettere in padella. Girare quindi la tortilla ed ultimare la cottura (che deve essere comunque un po’… indietro, non asciuttissima).

Gustare tiepida o anche fredda.

Per l’insalata: lavare i ravanelli e tagliarli a fettine. Marinarli con succo di limone e qualche fogliolina di menta.

Mescolare lo yogurt con l’aglio nero, pelato e schiacciato, una punta di senape, un filo d’olio, sale e pepe. Unire qualche foglia di menta tagliata sottile. Scolare i ravanelli dalla marinata e condirli con la salsina di yogurt e i fiori di rosmarino.

Tips&Tricks

  • Io mi trovo meglio a girare la tortilla aiutandomi con un coperchio leggero che tengo per il pomello
  • La salsetta di yogurt è anche un ottimo dip per pucciarci la tortilla!

tortilla de patatas

Annunci

7 risposte a "La tortilla de patatas per mtc72: con foglie di ravanello e la sua insalatina con yogurt, aglio nero e fiori di rosmarino"

  1. so che mai ha commentato tutti ma per qualche strana ragione non si vedono le sue tracce, in tanti blog fra cui questo. Ha salvato ogni commento, per cui glielo segnalo e speriamo bene. l’ispirazione mi piace molto, in linea con questa new age di una cucina a 360 gradi, anti spreco, il cui pregio principaleè quello di rimettere in circolazione sapori ed ingredienti sconosciuti. In queso caso, le foglie del ravanello sono perfette per far compagnia a questa tortilla, sia per la soddisfazione del palato che per una coerenza “concettuale”, passami il termine, visto che si parla di un piatto povero. Ottimo anche il richiamo nel piatto, con quella insalata raffinatissima, da veri gourmand. Dal punto di vista tecnico, avrei usato una padella più alta, per ottenere una tortilla più strutturata. E ora vado ad avvisare mai!

    Mi piace

    1. ..faccio outing: quella fatta nella padella più alta si è… sfrantecata, nel senso che ho fatto il danno trasferendola nel piatto. Sembrava una kaisersmarren, e non quando l’ho girata, ma proprio alla fine (‘sta str**..). Che rabbia. Grazie di essere passata!! E dì alla Mai che il commento non c’è neanche nello spam, a me succede quando commento su blogspot..

      Mi piace

  2. La freschezza del tuo piatto ci sta tutta, le proporzioni di tortilla e insalata sono perfetti (e pensa che prima mi dava fastidio il piccantino del ravanello ora mi piace tanto). Apprezzo che non si butti niente, perciò ben venute foglie di ravanello, le mangerò anche io.
    Mi fa felice che la pensi come, proprio 3 ingredienti basi semplicissimi ma nella sua giusta proporzione.
    Volevo anche dirti che da noi esistono una specie di piatto fatto di terracotta che ricorda il coperchio di una pentola, pure con un manico e serve per girare le tortillas a punto lo chiamiamo “tomba truites” gira frittate, ma non ti dico quanto viene a pesare tutto l’ambaradam… sopra tutto se da sole le tortillas come quelle mie pesano da sole più di due chili! (li fanno anche di plastica, ma non ti dico che invento visto che toccano la padella rovente…!)
    Sono contenta che anche se il uovo non è il massimo per te la tortilla ti piaccia e ti porti bei ricordi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...