Colazione · lievitati

Panbrioche alla panna fresca e olio d’oliva

Sai quel pane briosciato morbido, profumato, appena dolce, così buono spalmato di burro e marmellata?… Ecco, è questo.

panbrioche panna e olio

Pane perfetto per la prima colazione – a me piace anche col prosciutto, però 🙂

L’impasto alla panna è ricco e soffice, e l’uso dell’olio invece del burro lo rende un po’ più… arioso, non di calorie, ma proprio di texture. Tuttavia, si taglia a fette senza difficoltà – le fette possono essere congelate in un sacchetto gelo e poi passate nel tostapane per colazione, merenda, spuntini…

panbrioche panna e olio

Ingredienti:

  • Farina 0, 250 g.
  • Farina Manitoba, 50 g.
  • Uova, 1 grande (peso sui 60 g.)
  • Panna fresca, 50 ml
  • Latte, 60-70 ml
  • Zucchero, 55 g.
  • Miele, 1 cucchiaino
  • Estratto naturale di vaniglia
  • Latte in polvere, 2 g.
  • Olio di oliva leggero, 30 ml
  • Sale, 1 g.
  • Li.co.li. rinfrescato, 60 g. (oppure 2 g. scarsi di ldb)

Se si usa il ldb, procedere così: mischiare i liquidi e setacciare le farine insieme in una ciotola. Prelevare 50 g di farina ed impastare con 50 ml di liquidi, il ldb ed un pizzico di zucchero. Lasciar ben gonfiare il poolish prima di unire al resto degli ingredienti.

Porre le farine nella ciotola della planetaria, aggiungere il latte in polvere, il miele fuso e freddo e il lievito scelto; avviare l’apparecchio ed unire l’uovo leggermente battuto e il resto dei liquidi a filo (a me ne sono serviti ca 130 ml tra panna e latte). Successivamente unire lo zucchero, l’olio e quindi il sale. Lavorare l’impasto per ca 15′ ad intervalli di 5′, spegnendo l’apparecchio tra un intervallo e l’altro per non scaldare troppo l’impasto, che sarà comunque molto morbido ed idratato.

Infine, togliere la pasta dalla ciotola e rovesciarla sulla spianatoia leggermente infarinata. Procedere con due giri di pieghe slash&fold, 15′ di riposo sotto la ciotola rovesciata e quindi altri due giri di pieghe. A questo punto, finire di lavorare l’impasto a mano, ora sarà diventato liscio e lucido, soffice ma non più appiccicoso.

Riporlo in una ciotola unta di burro e chiusa con pellicola ed attendere il raddoppio.

panbrioche

Prelevare l’impasto e dividerlo in 3 pezzi. Sgonfiare delicatamente ogni pezzo e con la punta delle dita dare la forma di un rettangolo, quindi arrotolarlo e porlo nello stampo, generosamente imburrato.

Coprire ed attendere nuovamente il raddoppio, spennellare con un goccino di latte o panna e cuocere in forno già caldo – con un pentolino di acqua bollente sul fondo – a 200° per i primi 10′, poi altri 20′ a 180° e quindi altri 5-10 a 160° (gli ultimi con sportello a spiffero). Se la brioche dovesse colorirsi troppo, coprirla con un foglio di alluminio.

panbrioche panna e olio

Tips&Tricks

  • L’impasto deve essere idratato e molto morbido, pena la riuscita di un brioche gnucca. Attenzione alle modalità di impasto, da seguire alla lettera o non riuscirete ad incordare
  • La brioche può essere surgelata, già tagliata a fette, basterà infilarle nel tostapane ed imburrarle&marmellatarle generosamente
  • Il latte in polvere conferisce un gusto particolare alla pasta, ricco e profumato; bisogna prendere quello granulare (non quello per i bambini!)

panbrioche panna e olio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...