Treccia rustica alla curcuma con broccolo, pomodoro secco e scamorza di bufala

treccia ripiena alla curcuma

Da antipasto a piatto unico, da spuntino a portata di un ricco buffet, questa Treccia ripiena è semplicemente… goduriosa. Colorata, molto saporita, si mangia bene sia tiepida che fredda e – passata velocemente in forno – arriva tranquilla anche al giorno dopo (forse se fate dose doppia… 😀 )

Comunque, si tratta di un impasto molto semplice, in fondo, e con questa dose si fa tranquillamente a mano.

treccia ripiena alla curcuma

Ingredienti:

Per l’impasto:

  • Farina 0, 100 g.
  • Farina 1, 100 g.
  • Curcuma, un cucchiaino abbonante
  • Sale, 2 g.
  • Acqua, 110 ml
  • Zucchero, 2 g.
  • Olio di oliva, 15 g.
  • Uovo, 1/2 (tenere l’avanzo per la finitura)
  • Lievito di birra, 1 g (oppure 35 g. li.co.li)

Per il ripieno:

  • Broccolo verde, uno non troppo grande
  • Pomodoro secco, due-tre falde
  • Scamorza di bufala, 100 g.
  • Pancetta affumicata, 100 g.
  • Peperoncino a piacere

Per la pasta, lavorare insieme tutti gli ingredienti, ottenendo una pasta liscia ed elastica. Porla a lievitare in una ciotola chiusa con la pellicola, fino al raddoppio.

treccia ripiena alla curcuma

Per il ripieno, dividere il broccolo a cimette e sciacquarlo. In una casseruola antiaderente far rosolare la pancetta senza altro condimento; quando sarà ben colorita, unire il broccolo a crudo e cuocerlo finché sarà tenero, aggiugendo un goccino d’acqua al bisogno. Lasciar raffreddare, quindi aggiungere i pomodori secchi, ben sciacquati dal sale e ridotti a striscioline, il peperoncino e la scamorza tagliata a dadini (assaggiare prima di aggiungere sale, perchè il composto è già molto saporito).

Riprendere l’impasto e stenderlo in un rettangolo; disporre il ripieno nella parte centrale e tagliare le parti laterali a strisce, che andranno incrociate sopra il ripieno a formare una treccia.

treccia ripiena alla curcuma

Spennellare con l’uovo avanzato e cuocere in forno caldo a 180° per ca 25-30 min.

Tips&Tricks

  • La dose ridotta di ldb comporta tempi di lievitazione lunghi come per il li.co.li. Si può passare in frigo l’impasto, a lievitazione partita, anche per tutta la notte e toglierlo a metà mattina, per essere pronti ad infornare alla sera: si guadagna molto in gusto e leggerezza
  • Il broccolo preferisco cuocerlo a crudo, anzichè lessarlo prima: resta molto più saporito
  • La scamorza di bufala è un formaggio ottimo, molto saporito, perfetto per ripieni rustici (oltre che da solo) e pizza.

treccia ripiena alla curcuma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.