Maltagliati alla farina di lenticchie con filetti di triglie e pesto di salicornia, olive nere e limone

maltagliati salicornoa triglia

Ebbene, fino a qui siamo arrivati:

Myiummy compie 2 anni

Anche a me piacerebbe raccontare qualche storia rocambolesca su come sono arrivata fino a qui, quanti ripensamenti, difficoltà, crisi etc etc ho dovuto superare. Ma siccome non mi è successo niente del genere – almeno in questo ambito, di puro divertimento – vorrei solo fare un brindisi virtuale con tutte le persone che si divertono con me e che in un blog di cucina han poca voglia di leggere di paturnie o noiosità varie estranee a pentole e padelle:  quelli a cui strizzo il mio occhio (cinico) e cui dedico – sempre – ogni nuova ricetta, ogni impasto diverso dal solito, ogni curiosità culinara dal mondo.

Un titolone lunghissimo per un piatto elegante e insolito (e adatto anche per la cena della Vigilia, se siete fra coloro che prediligono il menu di pesce). Ho scelto di rivedere appena un po’ la tradizione (oddio, un po’ tanto, visto che da queste parti,  in attesa di tacchino e panettone, la sera di Natale si fa nientemeno che la trippa… ); ho usato la triglia, un pesce che mi piace molto, e qualche altro ingrediente non difficile da reprerire per confezionare un primo piatto che non è solo buono, è anche salutare, ricco di nutrienti nobili e anche economico. Della salicornia ho già parlato QUI. Sulla farina di lenticchie dico che è buona, saporita, la mischio con la semola perchè mi piace una pasta “tosta”, che tenga bene la cottura (ed è noto che le paste fatte con farine diverse da quella di grano duro hanno una consistenza diversa, meno elastica).

Comunque, non ho nessuna intenzione di fare la nutrizionista da blog! 😀
La cosa che fa meglio alla salute (alla mia, di sicuro) è… mettere le mani in pasta, tirare la sfoglia e preparare una pasta davvero speciale.

maltagliati salicornoa triglia

Ingredienti:

Per la pasta:

  • Farina di lenticchie, 50 g.
  • Semola rimacinata di grano duro, 130 g.
  • Un uovo
  • Acqua q.b.

Per il condimento:

  • Filetti di triglia, 200 g.
  • Salicornia, una manciata abbondante, 100 g. ca
  • Aglio, uno spicchietto
  • Olive nere, 50 g.
  • Scorza di limone a filetti
  • Pinoli, un cucchiaio
  • Olio extravergine di oliva
  • Pomodori datterini, 5-6
  • Peperoncino a piacere

Per 2 porzioni abbondanti


Per la pasta: setacciare le farine in una larga ciotola, romperci l’uovo e cominciare ad impastare, unendo l’acqua poca alla volta (bisogna ottenere un impasto molto sodo ed asciutto). Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare per almeno mezz’ora.

Stendere quindi la sfoglia e ritagliare i maltagliati. Lasciarli asciugare sull’apposita griglia.

maltagliati salicornoa triglia

Spellare i filetti di pesce e togliere tutte le spine residue. Tagliare a pezzetti. Sfilettare i datterini; sbollentare la salicornia per ca. 2-3 min in acqua bollente e, una volta fredda, passarla rapidamente al mixer con le olive e i pinoli. Riservare.

Mettere la pentola per la pasta sul fuoco.

In una larga padella scaldare un filo d’olio con un pezzetto di peperoncino sbriciolato e lo spicchietto d’aglio; unire il epsto di salicornia e far insaporire il tutto, quindi levare l’aglio ed unire i filetti di triglia. Alzare la fiamma, unire i filetti di pomodoro e spadellare per qualche minuto, amalgamando bene. Abbassare la fiamma e bagnare con un goccino d’acqua di cottura della pasta (che sarà pronta in 4-5 min). Spolverare  con la scorza dl limone.

Con un ramaiolo prelevare i maltagliati e passarli direttamente nella padella del condimento, mantecare accuratamente e servire.

myiummy_maltagliati salicornoa triglia_171029_25.jpg

Tips&Tricks

  • Nel condimento non c’è sale: non è un errore, la salicornia è già molto sapida e salina e col pesce comunque è meglio stare leggeri col sale
  • Se preparate tutti gli ingredienti in ordine per tempo, è un piatto che si prepara in pochi minuti, mentre la pasta cuoce. Oppure, il condimento si può prepapare prima, vi sedete a gustarvi l’antipasto e poi procedete con la cottura della pasta
  • E’ un primo molto saporito, ma con un gusto fresco e leggero – secondo me è fondamentale quando sulla tavola ci sono già tonnellate di cibo pesantuccio non metterci il carico da novanta (con paste pasticciate, lasagne etc.)!

maltagliati salicornoa triglia

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.