Brioches&Croissants · Colazione · Lievito madre

Girelle al miele e semi di papavero

Ragionavo che sembra da pazzi svegliarsi presto anche il fine settimana per infornare delle brioche (mia mamma mi dice sempre: vai la bar che le  vendono già fatte)… E non solo -impastare ad orari impossibili, lavoro permettendo, e meno male che ci sono tecniche (come la cottura frigo-forno) che un minimo vengono in aiuto a chi deve incastrare la passione con gli obblighi di tutti i giorni.

Sono brioche semplici ma deliziosissime: queste al bar non le trovate 😉

girelle ai semi di papavero

Ingredienti:

  • Farina manitoba, 200 g.
  • Farina 00, 50 g.
  • Li.co.li, 50 g (oppure 1 g. di lievito di birra secco + 50 g. di acqua + i 50 g. di farina 00 previsti)
  • Zucchero, 60 g.
  • Burro (morbido), 35 g.
  • Sciroppo di malto, 1/2 cucchiaino
  • Buccia grattugiata di arancia e limone
  • 1 uovo
  • Latte + acqua, 80 g. (se con lievito di birra, 60 g. di latte)
  • Un pzzico di sale.

Per il ripieno:

  • Burro a pomata, 30 g.
  • Miele, 2 cucchiai (io millefiori di montagna, bio, di apicoltura)
  • Semi di papavero, 3-4 cucchiai
  • Una grattata di fava tonka (oppure cannella o vaniglia)

Per 8 brioche


Se si sceglie di usare il lievito di birra, occorre preparare un lievitino con 1 g. di lievito, 50 g. di acqua tipieda e i 50 g. di farina 00. Mescolare con cura in una ciotolina e lasciar riposare al caldo fino a che il lievitino sia ben gonfio.

Nella ciotola della planetaria sbattere l’uovo con lo zucchero e la buccia grattugiata degli agrumi; setacciarvi le farine, inserire il li.co.li (oppure il lievitino), i liquidi tiepidi ed il malto  ed avviare la macchina. Quando l’impasto ha preso corpo, unire il burro morbido a pezzettini, facendoli ben assorbire prima di inserirne ancora. Portare ad incordatura, fermando un paio di volte l’apparecchio per girare l’impasto. Togliere la pasta dalla planetaria, lavorarla brevemente sulla spianatoia. Formare una palla e metterla a lievitare al caldo fino al raddoppio.

Per il ripieno, lavorare il burro cremoso con il miele, quindi aggiungere i semi di papavero e l’aroma preferito.

Riprendere l’impasto, stenderlo delicatamente a forma di rettangolo, quindi spalmarlo uniformemente con il ripieno preparato. Arrotolarlo e tagliarlo in otto “fette” regolari, che faremo lievitare fin quasi al raddoppio.

A questo punto, spennellare i dolci con un tuorlo sbattuto con poco latte e cuocerli in forno a 180° per ca. un quarto d’ora.

Per la cottura FRIGO-FORNO, procedere così: dopo la formatura e il raddoppio, riporre la teglia coperta con pellicola o chiusa in un sacchetto di nylon nel frigo, nella parte basssa (più fredda), anche per tutta la notte. A mattino, riprendere la teglia, spennellare i dolci ed infornare con partenza a forno tiepido per 17-18 minuti.

girelle ai semi di papavero

Tips&Tricks

  • Come sempre, regolatevi con i liquidi secondo l’assorbenza delle farine
  • La cottura frigo-forno è perfetta per mantenere molto meglio la forma delle biorche e per consentire una maturazione migliore della pasta (il riposo in frigo migliora sapore ed aroma)
  • Adoro i semi di papavero, oltre al gusto danno alle brioche una nota croccante veramente deliziosa.

girelle ai semi di papavero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...