Brioches&Croissants · Colazione · Lievito madre

Veneziane con crema all’arancia e pistacchi

A chi non piacciono le soffici veneziane ripiene? Queste sono anche più buone: la crema ha un delicato profumo di arance grazie alla spremuta fresca aggiunta alla base. La granella di pistacchi arricchisce la farcitura di crema che, con questa ricetta, NON secca ma rimane come appena fatta.

veneziane

Questo impasto è perfetto: le veneziane non si “spatasciano” (come alcune ricette viste in rete…), ma rimangono della classica forma a pallina tonda.

Ingredienti:

Per le veneziane:

  • Farina manitoba, 200 g.
  • Farina 00, 50 g.
  • Li.co.li., 40 g.
  • Uova, 2 grandi
  • Burro, 50 g.
  • Scorza grattugiata di arancia e limone
  • Malto (sciroppo), 1/2 cucchiaino
  • Zucchero, 65 g.
  • Latte, 40-50 ml
  • Un pizzico di sale

Per la crema da forno all’arancia:

  • Latte intero, 150 ml.
  • Spremuta di arancia filtrata, 2-3 cucchiai
  • Scorza grattugiata di un’arancia (non trattata)
  • Zucchero, 40 g.
  • Amido di mais, 18 g.
  • Uova, 1 intero
  • Due gocce di estratto naturale di vaniglia
  • Pistacchi tritati e zucchero a velo per la finitura

Per 8 pezzi.


Far ammorbidire il burro. Nella ciotola della planetaria sbattere le uova intere con lo zucchero; aggiungere quindi le farine setacciate, il lievito, il malto, la scorza scorza degli agrumi e un paio di cucchiai di latte. Avviare la macchina e, quando il composto comincia a stare insieme, unire il resto del latte a filo e il burro morbido, un pezzetto alla volta. Per ultimo, il sale. Lavorare fino ad ottenere una pasta lucida e morbida ma piuttosto sostenuta (ca. 15′), quindi trasferirla sulla spianatoia e finire di lavorarla a mano; pirlarla e riporla in un contenitore chiuso a raddoppiare.

impasto

Intanto, preparare la crema: scaldare il latte. Sbattere l’uovo con lo zucchero, la vaniglia e la scorza tritata dell’arancia, poi unire la maizena sempre mescolando con la frusta. Unire il latte caldo a filo e, quando tutto è perfettamente stemperato, passare su fuoco dolce fino a quando la crema comincia a rapprendere. Togliere dal fuoco ed aggiungere la spremuta d’arancia. Coprire con pellicola a contatto e far raffredare velocemente, quindi riporre in frigo.

Riprendere l’impasto e dividerlo in 8 palline da rimettere a lievitare fin quasi al raddoppio, in teglia, ben chiuse in sacchetti di nylon, anche per tutta la notte.

Al mattino, riprendere le teglie; con la forbice praticare un taglio croce su ogni pallina, spennallarle con latte e riempire l’incavo con la crema. Cospagere con i pistacchi tritati ed infornare a 180°  per ca 12′. Completare con una spolverata di zucchero a velo.

veneziane

Tips&Tricks

  • Nota sulla cottura: ho cotto una teglia così, dopo la lievitazione notturna. L’altra teglia, invece, l’ho lasciata levitare in frigo per un altro giorno e notte (totale +36 ore), e poi ho cotto frigo-forno, partendo da forno tiepido. Probabilmente ancora più buone
  • La crema è semplicemente strepitosa: fatene anche due dosi, il rischio è di finirla a cucchiate… Inoltre, oltre a quella messa prima della cottura, le veneziane si possono tagliare e farcire di ulteriore crema (assolutamente consigliato)
  • Questo tipo di crema NON secca in cottura: vi ritroverete con delle brioche in cui la cupoletta di farcitura rimane perfetta, cremosa, fresca

veneziane

Annunci

2 thoughts on “Veneziane con crema all’arancia e pistacchi

  1. Ciao Alessia,

    Fatte oggi con variante crema alla vaniglia e granella di mandorle!
    Venute davvero buone, marbide e profumate, la crema è ottima ed effettivamente non secca in cottura.
    Ciao Rosaria

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...