Pasta fresca · Primi · Verdura

Tagliatelle alla farina di ceci con pesto di broccolo romanesco, bottarga e pistacchi

Mi piace usare il più possibile ingredienti di stagione (io alle melanzane a gennaio non mi sono ancora arresa…), e per fortuna vado matta per (quasi) tutta la verdura; in questo piatto, oltre al delizioso broccolo romanesco, utilizzo anche una farina speciale, che a me piace molto. per della pasta fresca un po’ diversa.

tagliatelle di ceci con broccoli e bottarga

La farina di ceci è un ingrediente che amo molto, come i legumi in generale. E’ saporita, rustica e, se usata in combinazione con semola o farina, anche facile da lavorare. Se invece si vuole usare in purezza… leggere i Tips&Tricks 🙂

A parte il colore meraviglioso e la loro struttura basata sui frattali e sulla famosa sequenza di Fibonacci (e basterebbe questo per farmeli apprezzare), i broccoli romaneschi sono anche ricchi di potassio, calcio, magnesio, fosforo e vitamina C.

Ingredienti:

Per la pasta:

  • Semola rimacinata, 140 g.
  • Farina di ceci, 60 g.
  • Un uovo
  • Acqua q.b.

Per il pesto:

  • Un piccolo broccolo romano
  • Un spicchio di aglio
  • Qualche falda di pomodoro secco
  • 2-3 cucchiaini di bottarga (io quella macinata di tonno)
  • Una manciata di pistacchi non salati
  • Sale, peperoncino
  • Olio extravergine di oliva
  • Zeste di limone

Per 2 porzioni


Preparare la pasta: in una ciotola porre le farine (setacciando quella di ceci), rompervi l’uovo e cominciare a sbattere con una forchetta, gradatamente aggiungendo l’acqua necessaria ad ottenere un impasto liscio e sostenuto. Farlo a palla e metterlo a riposare avvolto nella pellicola per almeno mezz’ora.

Passato questo tempo, riprendere la pasta, tirarla piuttosto sottile e tagliare le tagliatelle. Farle asciugare sull’apposita griglia mentre si prepara il pesto.

Tagliare il broccolo togliendo il “torsolo” centrale e dividerlo in cimette. Lessarle in acqua senza sale (o al vapore) fino a che siano tenere. Passarle al mixer con la bottarga, uno spicchio di aglio, i  pistacchi, i pomoodri secchi (prima tenuti a bagno per un quarto d’ora)  e un pizzico di peperoncino, ottenendo un pesto cremoso ma non liscissimo. Aggiungere un filo di olio extravergine ed aggiustare di sale al bisogno.

Lessare le tagliatelle e, mentre cuociono, unire un mestolino di acqua di cottura al pesto. Condire la pasta al dente mantecandola con il pesto preparato e rifinire con la scorza di limone a filetti.

tagliatelle di ceci con broccoli e bottarga

Tips&Tricks

  • Questa pasta “funziona” senza alcun problema se alla farina di ceci si aggiunge della semola, che apporta il glutine necessario per poter sfogliare. Se si desidera una pasta solo di farina di ceci, bisogna assolutamente denaturarla, cioè passarla in forno per alcune ore a bassa temperatura, perchè, essendo naturalmente priva di glutine, non forma la “maglia” necessaria alla lavorazione se non con questa procedura
  • Il sapore rustico della farina di ceci si sposa benissimo con pesci saporiti e molluschi, ma questa pasta è buonissima anche solo condita con dei pomodorini freschi e rosmarino

tagliatelle di ceci con broccoli e bottarga

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...