Molluschi&Crostacei · Pasta fresca · Primi

Tagliatelline al cedro con calamaretti e borlotti freschi

tagliatelle al cedro

Oggi con il Calendario del Cibo Italiano celebriamo il Fagiolo!

Insieme ad Elena, scopriremo origini e proprietà di questo legume, seguendolo nel suo lungo viaggio attraverso i secoli fino alle nostre tavole.

Io, per la mia proposta, ho scelto il Borlotto: fagiolo semplice, popolare, forse di non troppo antico uso (i miei nonni mangiavano solo i Bianchi di Spagna; questi qui solo nel minestone), ma buono come solo i legumi sanno essere.

Banner-per-intestazione-calendario cibo

Ingredienti:

Per la pasta:

  • Semola rimacinata di grano duro, 200 g
  • Uova medie, 2
  • Buccia grattugiata di cedro bio, un cucchiaino

Per il condimento:

  • Fagioli borlotti freschi, 120 g (già sgranati)
  • Una foglia di alloro
  • Calamaretti puliti, 150 g.
  • Rosmarino, aglio
  • Qualche pomodorino (ciliegia o datterino)
  • Sale, pepe, peperoncino a piacere

Per due porzioni


fagioli-borlottiPer prima cosa, sciacquare i fagioli,  porli in una casseruola e coprirli a filo d’acqua fredda. Unire l’alloro, qualche grano di pepe e portare ad ebollozione; cuocere per 20-25 munuti (i borlotti devono essere teneri ma non sfatti). Scolarli e tenerli da parte.

Per la pasta, porre la semola in una larga ciotola; fare un buco nel mezzo ed unire le uova sbattute e la buccia grattugiata del cedro- Impastare fino ad ottenere un panetto perfettamemte setoso ma sostenuto. Far riposare la pasta almeno mezz’ora sotto una ciotola rovesciata o un canovaccio.

Una volta riposato, tirare l’impasto in sfoglie abbastanza sottili e tagliare delle tagliatelline strette. Far asciugare la pasta sull’apposito graticcio.

Per il condimento, pulire i calamaretti (se sono piccoli, non sarà necessario tagliarli); in una larga padella scaldare un filo d’olio con l’aglio schiacciato, unirvi i calamaretti e far saltare qualche minuto. Quindi aggiungere i datterini tagliati a filetti e il rosmarino. Schiacciare parte dei fagioli con un passapatate e trasferire questa purea nel tegame del condimento, insieme ai restanti fagioli lasciati interi. Aggiustare di sale e pepe (e peperoncino se gradito). Lasciar insaporire e legare bene la salsa. Lessare velocemente le tagliatelline e ripassarle nel tegame col condimento (aggiungendo un goccio di acqua di cottura della pasta).

tagliatelle al cedro

Tips&Tricks

  • Io detesto i fagioli in scatola e non sono molto amica nemmeno di quelli secchi (per un mero fattore di tempi); allora, quando verso fine estate si trovano i fagioli freschi, li pulisco e li conservo in freezer negli appositi sacchettini (come faccio con la zucca)
  • L’deale sarebbero i calameretti spillo, ma qui è diffile trovarli. Si possono usare quelli di media grandezza e farli a pezzetti
  • Non dovrei neanche dirlo, ma ovviamente la buccia deve essere di un cedro BIO.

tagliatelle al cedro

Annunci

2 thoughts on “Tagliatelline al cedro con calamaretti e borlotti freschi

  1. una ricetta colma di spunti interessanti, dalle tagliatelle aromatizzate ai calamaretti abbinati ai fagioli, senza tralasciare di passare i fagioli per rendere più “spesso” il sugo, sei stata davvero originale, complimenti! Grazie di aver partecipato!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...