Antipasti · Appetizer · Buffet

Gougères al pecorino romano

Ho un debole per i “bigné”… però salati! (per esempio, questi QUI ). Mi piace prepararli, li trovo adatti a diverse occasioni e sempre stuzzicanti.

gougères

Oggi propongo i gougère: piccoli choux al formaggio. Niente di più semplice e niente di più appetitoso per accompagnare un bel calice di bollicine o una buona birra fresca: imbattibili per l’aperitivo, ma adatti anche ad acompagnare una crema o una vellutata di verdure.

Classici di Ducasse col gruyère, io ho preferito un pecorino romano, avvolgente e sapido, per una ricetta-base davvero … diabolica. Uno tira l’altro,  non per scherzo, ma davvero bisogna farne tanti perchè comunque non bastano mai!

Ingredienti:

  • Acqua, 120 ml
  • Farina, 80 g.
  • Burro, 30 g.
  • Sale, un pizzico
  • Uova, 2 grandi
  • Pecorino grattugiato, 40 g
  • Paprika

Per ca 30 pezzi


Portare ad ebollizione l’acqua con il burro a pezzetti e il sale (davvero un pizzichino, non di più). Setacciare la farina più volte, eliminando tutti i grumi. Quando l’acqua bolle, fuori dal fuoco buttare la farina tutta insieme. Mescolare vigorosamente con un cucchiaio di legno, fino ad ottenere una palla di impasto. Rimettere sul fuoco ancora per qualche minuto, fin quando il composto si staccherà dalle pareti della pentola e sfrigolerà leggermente. Trasferire quindi il tutto in una ciotola pulita, e non appena intiepidito unire il formaggio grattugiato (tenendone da parte un pochino per la finitura) e le uova una alla volta, incorporandole bene prima di aggiungere la successiva e lavorando energicamente la pasta. Intanto, accendete il forno a 180° statico. L’impasto dovrà risultare semilucido, e staccarsi dal cucchiaio con difficoltà.

Con l’aiuto di due cucchiaini formare delle piccole quenelle di impasto e sistemarle su una teglia coperta di silpat o foglio antiaderente. Livellare le eventuale punte con un dito inumidito e cospargere ogni pallina con un pizzico di paprika e una spolverata di pecorino.
Infornare la teglia per 20′ posizionandola in basso. Quindi 5′ a forno ventilato. Lasciare i  gougères nel forno con lo sportello aperto finché intiepiditi, quindi trasferirli su una griglia da pasticceria.

gougères

Tips&Tricks

  • Se avete un po’ di dimestichezza con la pasta choux, ci sono davvero poche raccomandazioni da fare. Direi, fondamentale setacciare la farina ed infornare a forno molto caldo. Non possono proprio NON riuscire!
  • Giusto una nota: uso i due cucchiaini invece del sac à douille perchè trovo si … sprechi meno impasto e specialmente per questi gougères la forma così risulta più tonda, proprio a pallina
  • A me piacciono così, ma si possono servire con un fio di miele oppure con qualche fettina di salmone o dadino di prosciutto.

gougères

Annunci

2 thoughts on “Gougères al pecorino romano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...