Semifreddo-biscotto alla mela e cannella (con meringa svizzera al miele)

semifreddo di mela

Ingredienti:

Per il semifreddo:

  • Una mela grossina
  • Un albume d’uovo
  • Miele di acacia (stesso peso dell’albume)
  • Cannella, 1/2 cucchiaino
  • Panna fresca, 100 ml

Per il biscotto:

  • Un tuorlo d’uovo
  • Miele di acacia, 1 cucchiaio abbondante
  • Burro, 15 g.
  • Sale, un pizzico
  • Lievito per dolci, la punta di un coltello
  • Cannella, un pizzico
  • Farina 00, qb

Per 4 porzioni


Si prepara innanzitutto una purea di mela: pelare la mela e tagliarla a tocchetti. Cuocerla al naturale in un pentolino con un filo di acqua e mezzo cucchiaino di cannella in polvere, fino a che non sia stracotta e quasi sfatta. Passarla al passino e riservare.

Per la meringa svizzera: porre l’albume con il miele in una bastardella a bagnomaria. Riscaldare mescolando, fino a che la temperatura arrivi almeno a 61°. Meglio avere un termometro da pasticceria, ma nel caso il composto è pronto quando comincia a “tirare” e si gonfia facendo delle bollicine (e toccandolo risulta ben caldo). Togliere dal fuoco e montare con le fruste fino a che sia del tutto raffreddato e la meringa sia lucida e stabile.

Montare la panna fresca – non troppo ferma, ma stabile.

Riprendere la meringa ed aggiungere la purea di mela, poco alla volta, amalgamandola perfettamente. Quindi unire la panna e porzionare negli stampini scelti. Porre in freezer per almeno 4 ore.

Per il biscotto: in un’altra bacinella adatta al bagnomaria mettere il tuorlo, il burro, il miele, il sale e la cannella. Mettere sul fuoco e mescolare con una frusta fino ad ottenere un composto simile a uno zabaione. A questo punto, togliere dal fuoco e cominciare ad aggiungere la farina (insieme al lievito), un cucchiaio alla volta, fino ad ottenere un composto asciutto ma malleabile. Rovesciarlo sulla spianatoia, tirarlo col mattarello ad uno spessore di ca. 2-3 mm e ritagliarlo con un coppapasta – possibilmente a misura dello stampino scelto per il semifreddo.

Infornare a 180° e cuocere per 5-6 min massimo: il biscotto deve appena dorarsi.

Servire il semifreddo sul suo biscotto, lasciandolo a temperatura ambiente qualche minuto prima di gustarlo.

Tips&Tricks

  • La meringa svizzera è una componente fondamentale per moltissime preparazioni dolci. Innanzitutto è molto stabile, e poi è cotta. Io la trovo più semplice da realizzare rispetto alla meringa italiana, con cui condivide impieghi ed ingredienti. Ma…. questa è fatta col miele anzichè con lo zucchero! Io ho usato le stesse proporzioni ed accortezze che vengono indicate QUI ed è venuta perfettamente
  • Si può cuocere la mela anche al microonde, taglata a fettine e al vapore
  • E questa è la mia ricetta dolce per la sfida MTC54,  che ha per tema il miele e che è stata proposta (con mia grande felicità) da Eleonora e Michael, vincitori di gennaio.

bannermtc_febb

 

Pubblicità

18 commenti Aggiungi il tuo

  1. alessandra ha detto:

    Parafrasando Agatha Christie
    Una meringa italiana al miele è una meringa italiana al miele
    Due meringhe italiane al miele sono due meringhe italiane al miele
    Tre meringhe italiane al miele sono una prova.
    Di quanto questo gioco sia pieno di folli sperimentatori, straordinari inventori, impeccabili esecutori. Un minuto di silenzio sulla perfezione della cupoletta-e una standingo ovation per tutto il resto!

    Piace a 1 persona

    1. alessiamassari ha detto:

      Allora: la cosa più bella dell’ MTC è proprio lo spirito del gioco, della sperimentazione. Siamo tutte/i curiose/i, leggiamo, studiamo, e vien sempre voglia di provare qualcosa di nuovo, fosse anche sol un procedimento diverso. Mi diverto davvero un sacco… Le cupolette invece sono frutto di un fastanstico stampo in silicone, che uso per tutto, dai semifreddi ai paté! E, ovviamente, di A. Christie possiedo l’opera omnia, TUTTO proprio, in lingua originale…. 🙂
      PS grazie, come sempre, di passare, leggere, commentare. Davvero.

      "Mi piace"

  2. Paola ha detto:

    Che idea meravigliosa. Per me il miele è diventato insostitubuile. Appena ne ho in casa, lo utilizzo per preparare qualche dolcetto o semplicemente spalmato sul pane. La meringa la faccio raramente, ne ho troppa paura, e ammiro te che l’hai usata inserendogli il miele all’interno. Bravissima 🙂

    "Mi piace"

    1. alessiamassari ha detto:

      Paola, grazie! anche qui il miele va via a chili… Io lo uso moltissimo nei piatti salati, ma come tu dici… spalmato sul pane al mattino è una colazione coi fiocchi. Per la meringa: provala, viene anche con un albume solo, credimi: questa qui è infallibile (e, a differenza di quella italiana, questa svizzera può essere cotta come le normali meringhe, solo a temperatura più alta e per meno tempo. Insomma, la meringa perfetta!)

      "Mi piace"

  3. Caterina Zellioli ha detto:

    Bellissima idea e ottimo risultato 😉

    "Mi piace"

  4. tritabiscotti ha detto:

    Idea bellissima, ben pensata e magnificamente realizzata.. Bellissima da servire come dessert a fine pasto, per sorprendere gli ospiti!

    "Mi piace"

    1. alessiamassari ha detto:

      grazie di cuore! a tutte e due le sorelle 🙂
      Ora mi farò un be giro sul vostro blog – grazie ancora delle pearole gentili e di essere passate di qua.

      "Mi piace"

  5. Mapi ha detto:

    E’ un sogno questo dessert, non mi sarebbe mai venuta in mente una preparazione del genere!!!
    Grandissima Ale!!!!

    "Mi piace"

    1. alessiamassari ha detto:

      Grazie! La prossima volta non mangio metà della panna subito e ne faccio qualcuno in più: si conservano benissimo, anche il biscotto che in freezer diventa tipo quello del gelato, e sono sempre pronti per una cena improvvisa o una merenda

      "Mi piace"

  6. Io non ci avrei mai pensato. la meringa con il miele, dico. Voi ci avete già pensato in tre, e con dei risultati megagalattici. Il semifreddo alla mela, in forma semisferica poi, mi sembra perfetto anche per gli occhi e per il palato ovviamente, con la sua inseparabile cannella. ottimo anche il biscotto per il contrasto di consistenza.
    Grazie.

    Piace a 1 persona

    1. alessiamassari ha detto:

      Grazie a te Ele! guarda non ci credevo nemmeno io. Di fatto, viene un composto simile al torrone sardo, però si monta bene e “tiene”. Cambia il sapore: quella normale cn lo zucchero tende un po’ al … marshmellow, questa a miele sa appunto di torrone 🙂

      "Mi piace"

  7. veronica ha detto:

    ma che bellezza ti faccio i miei complimenti per la pazienza e sopratutto per aver abbinato dei gusti che si sposano perfettamente tra di loro

    Piace a 1 persona

    1. alessiamassari ha detto:

      grazie Veronica! in verità ci vuol poco, tra l’altro a farne un po’ di più si tiene in freezer così si ha pronto un dolcino per tutte le evenienze…. 🙂
      Grazie ancora per essere passata!

      "Mi piace"

  8. UUUUUUUh ma che bello il tuo semifreddo… che soddisfazione la meringa, vero??Io ho fatto quella Italiana con il miele e sono contentissima del risultato…. complimenti!

    Piace a 1 persona

    1. alessiamassari ha detto:

      Flavia sai che avevo in testa da un po’ di provarci col miele? io di solito faccio la svizzera, e devo dire che viene senza problemi anche col miele. L’idea me l’hai data tu con la tua italiana 🙂 Grazie!

      "Mi piace"

  9. tavolapersei ha detto:

    Che bella idea! Buona giornata alessia!

    Piace a 1 persona

    1. alessiamassari ha detto:

      grazie!! anche a te (io oggi padelle classiche: lasagne…)

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.