Secondi

Sella di coniglio al cacao con crumble di frutta secca e crema di buccia d’arancia

E’ un piatto nel solco di una tradizione antica, quella del “dolceforte”: una carne che io amo molto resa ancora più appetitosa da cacao e arancia. Trovate questa ricetta anche nel blog lifeblogger.it, che ringrazio per avermi ospitata in occasione della Fiera del cioccolato artigianale di Firenze.

Antipasti · Buffet · MTChallenge

Pâté di fegatini al miele e ginepro (con il pain d’épices)

Quando ho saputo che il tema della sfida MTChallenge di febbraio era il miele … beh, sono stata molto contenta. E’ un ingrediente che amo e che uso moltissimo – in verità molto più nei piatti salati che per i dolci. In questa ricetta ne ho usati due diversi, con profumi differenti, per meglio sposarli con gli altri ingredienti.

Primi · Riso

Risotto zola, mele e birra caramellata

C’è un solo tipo di risotto che non mi piace: il terribile “risotto alle fragole”, che dagli anni’80 molti ristoranti si ostinano a propinare in ogni matrimonio, banchetto o festa comandata. Per tutti gli altri risotti, invece, nutro una passione sconfinata: il risotto per me è “IL” primo piatto, quello che scelgo sempre e che cucino in tutti i modi possibili (tranne che con le fragole…)

Pasta fresca · Pesce di lago · Primi · Prodotti del Territorio

Cappelletti alla doppia trota con vellutata di porri all’aneto

Il pesce di lago (o di fiume): questo sconosciuto. Non per me, che lo mangio da sempre e lo conosco nei suoi impieghi tradizionali – al burro, in carpione, fritto, secco ( i “missoltini” del lago di Como…) – e nelle sue varie specie. Però, qui andiamo sul facile: la trota, ottima ed economica (e reperibilissima), finisce nel ripieno dei cappelletti.

Etnico&Fusion · Piatti unici · Secondi

Fesenjan – stufato iraniano di pollo, noci e melograno

Il Fesenjan è uno dei più antichi cibi iraniani, che già i Sasanidi preparavano per festeggiare l’inizio della primavera. Questo piatto è cucinato in ogni parte del paese (da “Tesori di Persia”). E’ un tipico “Khoresh”, cioè uno stufato (di carne, pesce o verdure) con cui si accompagna il riso pilaf. Io, lo ammetto, sono innamorata della cucina persiana, che, per equilibrio e raffinatezza dei sapori, è una delle più sorprendenti e meritevoli di conoscenza.