Brioches&Croissants · Colazione · lievitati

Diamanti con arancia e cannella

Ingredienti:

  • Farina manitoba, 200 gr.
  • Farina 00, 75 gr.
  • 1 uovo
  • Zucchero, 60 gr.
  • Burro, 40 gr.
  • Sciroppo di malto, 1 cucchiaino
  • Latte intero, 50 ml
  • Acqua, 50 ml
  • Pizzico di sale
  • Lievito di birra, 1 gr.
  • Panna o latte per la spennellatura

Ripieno:

  • Burro “a pomata“, 30 gr.
  • Zucchero di canna, 40 gr.
  • Cannella in polvere, 1 cucchiaino abbondante
  • Buccia grattugiata di 1 arancia

Con queste dosi si ottengono 8 brioche.


Fondere il burro insieme al malto e tenere da parte.

Nella ciotola dell’impastatrice munita di gancio inserire le farine setacciate, lo zucchero, il lievito. Aggiungere l’uovo ed avviare a bassa velocità. Unire i liquidi intiepiditi a filo e il composto di burro. Per ultimo il sale. Impastare per almeno dieci minuti, quindi spegnere l’apparecchio, girare l’impasto e, dopo qualche minuto di riposo, riavviare la macchina portando l’impasto a incordatura.

Togliere l’impasto e dargli un paio di giri di pieghe a tre, quindi formare una palla e far riposare al caldo per circa un’ora e mezza.

Nel frattempo preparare il ripieno: lavorare il burro morbido con cannella, arancia e zucchero ed ottenere una crema profumata.

Per procedere alla formatura, occorre pesare l’impasto e dividerlo in otto palline di eguale misura. Stendere poi ogni pallina in un rettangolo (se l’impasto è giusto, non occorre il mattarello, basta tirarla delicatamente con le mani) e spalmarlo con un po’ di ripieno. A questo punto, con  un coltellino affilato (o la rotella tagliapasta) praticare dei tagli verticali paralleli al lato corto, arrotolare per il lungo e quindi a chiocciola.

Disporre le brioche sulla placca del forno e lasciar lievitare coperte da un panno fino al raddoppio. Spennellare con un goccio di panna e cuocere in forno già caldo a 180° ventilato per ca. 10-12 minuti.

Tips&Tricks

  • La dose del lievito è proprio questa: 1 (e UN solo) grammo di lievito è più che sufficiente per una lievitazione perfetta e soprattutto digeribile
  • Anche con le brioche casalinghe non bisogna avere fretta: l’impasto deve essere lavorato almeno venti minuti, la lievitazione deve durare almeno 6-8 ore
  • Con i lievitati, dimenticatevi frullini, mixer e robot da cucina: stracciano la maglia glutinica e vi ritrovate con delle frittelle invece che delle brioche
  • Le brioche possono essere fatte in anticipo: dopo la formatura, metterle su un vassoio di carta e surgelarle. Quindi conservarle in una scatola adatta al freezer. Basta poi tirarle fuori la sera prima, lasciarle lievitare tutta la notte e al mattino procedere con la cottura.

diamanti3

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...